Fc Acireale: si pensa di richiedere il rinvio della partita contro lo Sporting Viagrande

di Mario Garozzo

Dopo l’annuncio del silenzio stampa e aspettando che gli organi competenti attivino il dispositivo della Commissione Tesseramenti della FIGC, l’Fc Acireale conta i “superstiti” in vista della prossima partita di campionato contro lo Sporting Viagrande e pensa al rinvio.

Secondo indiscrezioni, infatti, il club acese starebbe valutando seriamente l’ipotesi di richiedere alla Lega il rinvio della gara contro lo Sporting Viagrande per cause di forza maggiore, avendo al momento in rosa solamente 10 calciatori utilizzabili e non potendo attingere alla formazione juniores (dove tutti sono stati tesserati in estate con firma del presidente Nicola D’Amico). Tasinato e Santanna, infatti, saranno ancora squalificati, ma a loro vanno aggiunti Bruno (espulso nell’ultima gara) e Costa (ammonito ed in diffida), oltre che gli indisponibili per questioni burocratiche di cartellini e tesseramenti.

Come gà successo nell’ultima partita contro il Rosolini, infatti, l’Fc Acireale non può al momento ritesserare alcuni dei 9 giocatori oggetto della decisione della Commissione Tesseramenti: stiamo parlando dei vari Nicolosi, Sardo, Cantarella, Musumeci ai quali va ad aggiungersi anche Urso. Da qui l’impossibilità a raggiungere persino il numero minimo di giocatori da schierare in campo, considerato pure che sia Carmelo Ricca che Gianluigi Caponcello (unici presenti domenica scorsa in panchina) sono infortunati.