Il Città di Messina batte 3-1 lo Sporting Viagrande e torna al successo casalingo

L'esultanza dei locali

Vince e convince il Città di Messina che questo pomeriggio ha superato per 3-1 l’ostico Sporting Viagrande nel match disputato sul sintetico del Garden Sport per il ventunesimo turno del torneo di Eccellenza. I giallorossi conquistano tre punti preziosi grazie alle reti degli attaccanti Matera e Ghartey, entrambi al primo acuto stagionale e Salvatore Trovato bravo a trasformare con freddezza un calcio di rigore. Il match inizia in discesa per i padroni di casa che al 7′ trovano già il vantaggio con una perfetta incornata di Matera su angolo di D’Arrigo. Gli etnei acciuffano il pareggio nella ripresa andando a segno al 56′ con il difensore Cristaldi autore di un preciso colpo di testa su invito di Scapellato. I padroni di casa non si scoraggiano e a distanza di due minuti ritrovano il vantaggio con Salvatore Trovato che si procura e trasforma un calcio di rigore. Al 75′ Ghartey mette la ciliegina con un preciso diagonale che condanna alla sconfitta la sua ex squadra.

Simone D'Arrigo

La cronaca – Costretti a fare a meno degli squalificati Fodale, Calogero e D’Angelo e dell’infortunato Schiera, i tecnici D’Andrea e D’Alessandro si affidano a un 4-3-3. Tra i pali confermato Riccardo Trovato, in difesa coppia centrale formata da Munafò e Fragapane, sulle corsie agiscono Iovine e Fleri. Centrocampo robusto con D’Arrigo, Ballarò e Salvatore Trovato. In attacco Ghartey e La Rocca a supporto di Matera.

Partenza sprint del Città di Messina che al 2′ va vicino al vantaggio. Uscita a vuoto di Colonna che regala il pallone a Matera, l’attaccante palermitano non riesce a sfruttare l’occasione sprecando tutto con un debole tiro. Passano cinque minuti e i giallorossi mettono la freccia: su angolo di D’Arrigo, Matera stacca più in alto di tutti e di testa realizza la sua prima rete con la maglia del Città di Messina. All’ 11′ padroni di casa pericolosi con un’azione fotocopia, ancora corner di D’Arrigo e colpo di testa di Fragapane che questa volta Colonna riesce a neutralizzare. Il Città di Messina continua ad attaccare e al 15′ ci prova con Ghartey che su ribattuta della difesa non inquadra la porta. Al 25′ primo cambio per i messinesi: La Rocca accusa un fastidio all’inguine e lascia il campo in favore di Mazzullo con Salvatore Trovato che si sposta avanti di qualche metro. Al 32′ Città di Messina pericoloso nuovamente su palla inattiva con Ghartey che su punizione di D’Arrigo non inquadra lo specchio con un colpo di testa. Il Viagrande inizia lentamente a prendere metri, ma sono ancora una volta i padroni di casa a sfiorare il raddoppio al 44′. Su corner del solito D’Arrigo il pallone carambola pericolosamente in area di rigore, è bravissimo Colonna a sventare la minaccia con un prodigioso intervento.

Un ingresso in campo del Città di Messina (foto di Omar Menolascina)

E’ dello Sporting Viagrande la prima iniziativa della seconda frazione di gara. Al 55′ il bomber Carbonaro impegna Trovato con un rasoterra dai venti metri, il giovane portiere dice di no senza problemi. Un minuto più tardi gli ospiti trovano il pareggio con il difensore Cristaldi che di testa trafigge Trovato sugli sviluppi di una punizione battuta da Scapellato. Il Città di Messina intanto effettua il secondo cambio: fuori Iovine,non al meglio per i postumi di un virus intestinale, dentro Busà. Mazzullo e compagni tuttavia non si scoraggiano e a distanza di appena un minuto si riportano avanti. Al 57′ Trovato viene atterrato in area da Francesco D’Arrigo, il direttore di gara non ha dubbi e indica il dischetto. Dagli undici metri lo stesso Trovato spiazza Colonna e firma il 2-1. Lo Sporting Viagrande tenta la reazione, chiudendo gli avversari nella propria metà campo, ma è ancora una volta la formazione peloritana a rendersi pericolosa con Matera che su invito di Ghartey pecca di precisione da posizione privilegiata. Al 75′ ancora un’azione di rimessa della squadra di casa che questa volta cala il tris: Trovato lancia Ghartey che da posizione defilata fa partite un preciso diagonale sul quale nulla può Colonna. Prima rete anche per il giovane attaccante di origini ghanesi, proprio contro la sua ex squadra. Al 77′ lo stesso Ghartey accusa i crampi e lascia spazio a Giordano. La formazione etnea tenta il tutto per tutto con Carbonaro che al minuto 85′ impegna Trovato costretto a una deviazione in corner. Dopo quattro minuti di recupero il direttore di gara decreta la fine del match. Brillante prestazione del Città di Messina che torna a vincere tra le mura amiche replicando quanto di buono fatto nella gara con il Milazzo. Nel prossimo turno scontro diretto con il fanalino di coda Taormina.

Una formazione del Città di Messina

Città di Messina – Sporting Viagrande 3-1
Marcatori: 7′ Matera (CdM), 56′ Cristaldi (V), 58′ S. Trovato rig (CdM), 75′ Ghartey (CdM).
Città di Messina: R. Trovato, Iovine (54′ Busà), Fleri, Ballaró, Munafò, Fragapane, La Rocca (25′ Mazzullo), S. D’Arrigo, Matera, S.Trovato , Ghartey (77′ Giordano). Allenatore: Lucio D’Andrea.
S.Viagrande: Colonna, Abate, Giulio (78′ Laudani), Platania, Cristaldi, F. D’Arrigo, Scapellato, Basile, Grasso, Carbonaro, Buda (46′ Mazzarino). Allenatore: IgnazioBella.
Arbitro: Antonino Salvo della sezione di Barcellona P.G. Assistenti: Alessandro Alizzi della sezione di Barcellona P.G. e Rosario Blanco della sezione di Acireale.
Ammoniti: Ballarò (CdM), Fragapane (CdM), D’Arrigo (CdM), Mazzullo (CdM), S. Trovato (CdM), Carbonaro (V), Mazzarino (V), Giulio (V), Cristaldi (V).
Recupero: 0′ pt, 4′ st.