Viagrande: ai domiciliari per una lite in casa. Fermato il giorno dopo al bar dai carabinieri

Era stato arrestato dai carabinieri della stazione di Viagrande per maltrattamenti in famiglia tentata estorsione ed evasione. L’episodio è accaduto ieri sera, quando un anonimo cittadino ha telefonato al 112 segnalando una lite in un’abitazione nel centro del paese etneo.

Così, all’arrivo di una pattuglia intervenuta sul posto, il 40enne autore delle minacce è stato sorpreso e bloccato mentre, in un evidente stato di agitazione, minacciava padre e madre al fine di estorcergli del denaro all’interno della loro abitazione.

Sottoposto ai domiciliari nella suo domicilio, stamani ha pensato bene di evadere e di recarsi tranquillamente in bar di Viagrande a sorbire un caffè. Per sua sfortuna gli uomini di una pattuglia dell’Arma lo ha riconosciuto e posto in stato di arresto, contestandogli la palese violazione della misura restrittiva. Rimane ai domiciliari in attesa di giudizio.