Milazzo Calcio, sconfitta e proteste contro il Viagrande

Delusione Milazzo dopo la sconfitta

Il Milazzo non si sblocca e perde la seconda gara stagionale tra le mura amiche. Al “Marco Salmeri” lo Sporting Viagrande si impone di misura per 1-0. I catanesi espugnano lo stadio mamertino grazie a una rete dopo dieci minuti: la punta ospite Grazioso trova il jolly da fuori area, battendo imparabilmente il giovane Simoni, oggi in porta al posto dell’esperto Di Dio.Il Milazzo, però, non si disunisce e nella ripresa riesce a raggiungere il pari: tiro di D’Arrigo, ribattuta del portiere ospite, conclusione di Ravveduto, nuova risposta del numero uno catanese e tap-in vincente di Matera. Il gol, però, viene annullato per un dubbio fuorigioco. Veementi le proteste della panchina rossoblù ma il direttore di gara non cambia la sua decisione.Nel finale i milazzesi tentano l’arrembaggio, favoriti dall’ingenua espulsione dell’autore del gol Grazioso, ma non riescono a trovare la via del gol.Dopo tre giornate il Milazzo ha conquistato un solo punto, nella trasferta di Giarre. A pesare sulla classifica le due sconfitte interne contro il Rocca di Caprileone all’esordio e quella odierna con lo Sporting Viagrande. I mamertini proveranno a riscattarsi tra sette giorni sul campo della Sicula Leonzio, altro club a secco di vittorie.

Sebastian Donzella