«Andrò "Lontano, lontano" tre cover nel nuovo disco»

L’INTERVISTA. Vincenzo Spampinato tra tournée e disco.

Il cantautore, soddisfatto dell’esperienza di Telethon, si è cimentato in questi giorni in concerti natalizi. L’ultimo domani a Zafferana.

CATANIA. Finita l’esperienza del «Telethon» che lo ha visto nei panni di testimonial per la Sicilia e tra i protagonisti di un concerto di beneficenza che si è svolto al Teatro Metropolitan di Catania, Vincenzo Spampinato, dopo una lunga assenza, è tornato alle esibizioni dal vivo con una serie di concerti natalizi che gli hanno dato modo di portare sul palco le canzoni che fanno parte della tradizione.
«E’ una bella soddisfazione – ha detto l’artista – è un buon periodo. E’ stato bello partecipare attivamente ad una manifestazione come quella del Telethon, dove negli anni scorsi ero stato solo ospite, e sottolineare così che la musica oltre ad avere in sé un elemento ludico può racchiudere un messaggio così importante come la solidarietà. Il Telethon ogni anno raccoglie molti soldi e fa si che la ricerca continui a vantaggio di tutte quelle persone che sono più sfortunate di noi. E’ stato importante anche ritornare ad esibirmi dal vivo».
E’ soddisfatto di come sono andati gli spettacoli?
«Sì. Sono andati molto bene. Ad Acireale, al Teatro Maugeri non è stato possibile far entrare tutti, i posti erano 1000, ma il pubblico che aspettava di entrare era di gran lunga superiore e così tanti sono rimasti fuori.
Continueremo fino a giorno 5, nel frattempo, tra una pausa e l’altra sto cercando di ultimare il mio nuovo lavoro che sarà fuori in primavera
».
Un cd quello di Vincenzo che arriva a distanza di tre anni da «Rivintage», un lavoro atteso da tutti i fans…
Quali saranno i temi?
«Mi è sempre piaciuto andare contro corrente e così ho messo da parte i temi sociali e la protesta che in questo momento trovo sorpassati e sfruttati. Questo disco parlerà d’amore, è un momento in cui ci mostrano la faccia scura della luna, per reagire ci vuole amore, il motore del mondo.
L’amore positivo e negativo, vissuto nelle sue varie sfaccettature.
In questi tre anni ho scritto colonne sonore per danza, teatro e documentari adesso è arrivato il momento di tornare a dire la mia
».
Il titolo?
«Non c’è ancora i lavori sono in corso, ogni giorno registriamo una canzone e credo sia il titolo giusto, poi decidiamo di escluderla e sostituirla con un’altra, alla fine il titolo sarà l’ultima cosa».
Un disco che parla d’amore, con brani inediti, e con tre omaggi, tre belle cover…
«Si. Tre cover ma ne rivelo una sola: «Lontano, lontano», una canzone che inserisco spesso nei miei concerti e che ho sempre amato, per conoscere le altre bisognerà aspettare l’uscita del disco».
Mentre Vincenzo Spampinato continua a lavorare senza sosta a questo nuovo progetto musicale e l’etichetta davanti alla sala di registrazione recita «work in progress», sarà ancora possibile ascoltarlo dal vivo in versione natalizia martedì 5 gennaio (ieri si è esibito a Viagrande) nell’auditorium di Zafferana.
Subito dopo l’uscita del cd Vincenzo inizierà un tour che partirà dalla Sicilia e raggiungerà l’intera penisola.

(font: La Sicilia – Eva Gervasi, 04 gennaio 2010)