Concerto dell'Orchestra Nazionale Ucraina "Camerata Femminile di Kiev" diretta dal M° E. Comis, solista il M° A. Scuderi

Sabato 11 Aprile 2009, ore 20.30, presso il Palazzo Beneventano di Catania.

Orchestra Nazionale Ucraina “Camerata Femminile di Kiev”
L’orchestra è stata fondata nel gennaio 1991 da musicisti scelti della Filarmonica Nazionale, dall’Orchestra della Radio e Televisione di Kiev e da Filarmoniche di altre città ucraine. Fino ad oggi ha eseguito più di 900 concerti. L’orchestra ucraina ha eseguito concerti in quasi tutta l’Europa: Ucraina, Polonia, Francia, Lussemburgo, Russia, Francia, Spagna, Germania,Inghilterra, Grecia, Irlanda del Nord, etc. L’orchestra è composta di oltre 20 musicisti, per la tournèe in Italia del dicembre 2007, si presenta con un organico di 15 musicisti.
Il vasto repertorio dell’orchestra include composizioni di epoche differenti, dalla musica degli anni medioevali fino alla musica moderna: A. Vivaldi, G.B. Pergolesi, J.S. Bach, W.A. Mozart, P. Chaikhovski, A. Dvorak, B. Britten, D. Shostakhovich, S. Rachmaninov, E. Grieg ed altri.
Nell’arco della sua esistenza, l’orchestra ha suonato più di 100 grande composizioni, soprattutto con solisti. Ha avuto la possibilità di suonare con dei grandi solisti come Tadeuch Kerner (USA), Igor Olovnikov (Bielorussia), Vladimir Ditz (Russia, Mosca), Vladislav Blaha (Czechia), Urosh Doichinovich (Slovenia), Francesco Manara, Massimo Polidori, Michele Campanella e tanti altri. Ogni anno l’orchestra è stata invitata al Festival Internazionale di Chitarra in Gomel. Riconoscimenti e l’alto livello musicale e professionale vengono apprezzate dal direttore del Conservatorio di Kiev Vitaly Kataiev, famoso critico e direttore Ucraino.
Direttore d’orchestra M° Epifanio Comis
Ha compiuto gli studi musicali all’Istituto Musicale “Vincenzo Bellini” di Catania, diplomandosi in pianoforte con il massimo dei voti, la lode e la menzione d’onore sotto la guida di Agatella Catania.
Subito dopo ha conseguito il diploma ai Corsi di Alto Perfezionamento all’Accademia Euterpe sotto la guida di Boris Petrushanskj ottenendo sin dal primo anno la menzione speciale per le esecuzioni di Liszt e Rachmaninoff. Significativo è stato l’incontro con Piero Rattalino che ha completato così la sua formazione musicale. Vincitore di più di trenta concorsi nazionali ed internazionali, ha iniziato la sua carriera concertistica che lo ha visto esibire in Italia, Francia, Germania, Spagna, Russia, Romania, Ungheria, Polonia, Grecia, Stati Uniti, Messico, Brasile, Tailandia, Giappone, Cina invitato a suonare con orchestre quali la Greensboro Symphony, la Fayetteville Symphony Orchestra, l’Orchestra Filarmonica George Enescu di Bucarest, l’Orchestra della Radio di Bucharest, l’Orchestra Filarmonica di Kiev, la Karlovy Vary Symfonic Orchestra, l’Orchestra Filarmonica di Brasov, l’Orchestra Sinfonica di Szeged, l’Orchestra Filarmonica di Cluj, l’Amarillo Simphony Texas, la Tulare County Simphony Orchestra California, la Plainfield Symphony Orchestra, l’Orchestra del Teatro Massimo Bellini di Catania, l’ Orquestra Sinfonica UANL Messico, l’Orchestra Filarmonica di Osaka, l’Orchestra Sinfonica di Kyoto, l’Orchestra Filarmonica del Teatro Bellini, l’Orchestra Sinfonica Siciliana e in prestigiose sale quali la Discoteca di Stato di Roma, il Teatro Massimo Bellini di Catania, la Sala delle Erbe di Milano, l’Athenée Roman di Bucarest, per il Lyceum club di Catania, la Steinway hall di New York, Carnegie Hall di New York, il Chankaichek Theatre di Taipei, la Concert Hall di Bangkok, la Concert Hall di Amagasaki, la Concert Hall di Kyoto e la Symphony Hall di Osaka.
Epifanio Comis è invitato annualmente a tenere corsi di perfezionamento pianistico e cameristico presso la Duke University di Durham (USA), all’ Hunter College di New York, all’ Università del North Carolina Greensboro, alla West Chester University (come insegnante e artistic advisor), all’Accademia Musicale di Bucharest, al Conservatorio Nazionale di Salonicco, all’Ecole Normale di Parigi, all’Università di Monterrey, alla Manhattan School of Music di New York e all’Accademia Chopin di Varsavia dove tiene un Corso Superiore di musica sul tema Il Concerto per Pianoforte e Orchestra da Solista e Direttore.
E’ anche invitato annualmente a partecipare alla manifestazione nazionale Telethon promossa dalla Banca Nazionale del Lavoro con la collaborazione del Teatro Massimo Bellini di Catania e altri importanti teatri italiani, eseguendo le pagine più celebri del repertorio per pianoforte e orchestra.
E’ docente di pianoforte principale all’Istituto Superiore di studi Musicale V. Bellini di Catania ed é spesso invitato in giuria di concorsi Internazionali.
E’ stato nominato dal Sindaco di Catania consulente per i rapporti internazionali con le Istituzioni belliniane catanesi.
E’ direttore dell’Istituto Musicale di Giarre ed ha l’incarico di direttore artistico per il Catania University Summer Festival dell’Università di Catania.

Solista M° Agatino Scuderi (chitarra)
Chitarrista catanese, allievo di Alirio Diaz, si è diplomato in chitarra presso il Conservatorio “N. Piccini” di Bari.
Si è perfezionato in Italia ed in Spagna – frequentando i corsi del Conservatorio Superiore di Musica di Sevilla e quelli del Festival Internacional de Guitarra di Cordoba – con Alirio Diaz, Leo Brouwer, Narciso Yepes, Eliot Fisk. Si è affermato in concorsi nazionali ed internazionali e ha ricevuto riconoscimenti vari per l’attività artistica tra cui:”The Terry Pazmiño Prize” in Ecuador, la “Mencao Honrosa” in Brasile , a seguito di un Recital tenuto nel Conservatorio Souza Lima di San Paolo. E’ membership della “World University Roundtable” della città di Benson, Arizona (USA), ove ha conseguito il Dottorato in Filosofia della Musica.

In seguito al suo debutto al Carnegie Hall di New York è stato scritto: “… il chitarrista siciliano ha rivelato un carisma comunicativo, eleganza ritmo e fluidità. Molto ci ha impressionato la varietà timbrica, la tessitura di colori e la musicalità assolutamente mediterranea. Uso appropriato e sapiente del vibrato egli esprime appieno le sue doti di virtuoso della chitarra” (Guitart). E ancora: la rivista internazionale di musica classica americana “New York Concert Review” scrive “… fluidità e facilità marcata, propensione per il lirismo e introspezione, il rubato usato con eleganza e delicatezza, tecnica,agile e brillante, il bis era assolutamente mozzafiato…
La sua continua ricerca nel campo musicale ed interpretativo è stata apprezzata nelle Master Class da lui tenute , per conto d’importanti Istituzioni e dipartimenti chitarristici di vari Paesi.
La sua intensa carriera concertistica lo ha portato ad esibirsi sia da solista,che con orchestra, nei quattro continenti e nelle città più importanti del mondo come New York, Tokyo, San Paolo, Parigi, Bucarest, Helsinki, Vienna, Varsavia, Zurigo, Bonn, Ginevra, Malaga, Rejkyavik, Francoforte…
Ha tenuto concerti per conto di istituzioni famose e in sale prestigiose quali: The Special Presentation Winners Series in Carnegie Hall di New York, Gendai Guitar Salon in Tokyo, il Teatro di Craiova, Josefstat House in Vienna Sala Concerti del “Palazzo Opatow” di Oliwia, la “Hart Recital Hall” della Greensboro University, “Museo Plakatu” di Varsavia, “Teatro Ateneo Romano” di Bucarest, la “Shea Center for Performing Arts” della William Paterson University, la Nordic House di Rejkyavik, Sala Bach dell’Università di Kiel, Teatro Greco di Siracusa, Sala Ateneo di Bacau, Teatro di Argostoli, Napoleon Museum ad Arenenberg, Sala Concerti del Conservatorio di Malaga. Dante Alighieri Society di Bonn, Istituto Italiano di Cultura di Helsinky, Les Concerts d’etèe au musèe di Ginevra… e con orchestre rinomate quali: la “Oltenia” di Craiova (Romania), la “Fayetteville Synfony Orchestra” (USA), la Filarmonica di Stato di Bacau e con l’Orchestra della Repubblica Moldava, l’orchestra filarmonica di Ploiestj, l’orchestra rumena “Ion Dimitrescu“, l’Orchestra dell’Opera di Craiova, Filarmonica Tirgu Mures. Ha effettuato, inoltre, numerose registrazioni radiofoniche e televisive in molti dei paesi in cui si è esibito ed ha inciso vari CD , ove esegue musiche di Ponce, Tarrega, Barrios, Torroba, Lauro…
La rivista internazionale Guidart gli ha dedicato una lunga intervista come personaggio della chitarra.
E’ professore titolare della cattedra di chitarra classica presso l’Istituto Superiore di Studi Musicali “V. Bellini” di Catania.