Viagrande, Parco Aniante. Consegnati i due cantieri di lavoro

30 persone all'opera, per un finanziamento di complessivi 146mila euro.

Viagrande, Parco Aniante. Consegnati i due cantieri di lavoro

VIAGRANDE. “Con la consegna “tecnica” avvenuta in mattinata hanno preso il via i cantieri di lavoro per la riqualificazione di due aree del parco comunale “Aniante”: sono trenta i lavoratori coinvolti, oltre ai due direttori dei lavori e ai quattro istruttori. In una fase ancora non semplice, si tratta di un segnale positivo che coinvolge in prima persona molti viagrandesi e che si aggiunge agli altri lavori pubblici in corso” lo rende noto il sindaco di Viagrande, Francesco Leonardi.

Francesco Leonardi
Francesco Leonardi

“I cantieri sono stati approvati e finanziati dall’assessorato regionale della Famiglia, delle Politiche Sociali e del Lavoro per complessivi 146mila euro. Il primo cantiere ha per oggetto “recinzione e scale di collegamento lungo i camminamenti della villa”, durerà 50 giorni e saranno impiegati 15 lavoratori. Il secondo, invece, “la pavimentazione dei camminamenti e dell’area dedicati agli spettacoli” e anche in questo caso vedrà l’impiego di 15 lavoratori”; il finanziamento per i due interventi è sostanzialmente uguale e si attesta a circa 73mila euro” continua Leonardi.

“Sono interventi volti a migliorare e rendere più sicura la fruizione del parco comunale ed in particolare la zona che negli ultimi anni ha ospitato eventi e iniziative con pubblico a sedere e palco per le attività: con la speranza che queste attività possano ripartire quanto prima” prosegue il sindaco di Viagrande. 

 “Nei primissimi giorni di attività saranno espletati anche gli adempimenti tecnici, quali le ore obbligatorie di formazione previste per i lavoratori, le gare per l’acquisto dei materiali e la fornitura del vestiario e di quanto previsto dalla normativa vigente”, conclude Leonardi.

Viagrande, Parco Aniante. Consegnati i due cantieri di lavoro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.