Aci Bonaccorsi può tornare la Svizzera del Sud

Alfio Arcifa
Alfio Arcifa
«Per chi vive ad Aci Bonaccorsi è evidente che il comune non è più quello di una volta, quello che si guadagnò la menzione, l’unico in Sicilia, di comune virtuoso». A parlare è Alfio “Bino” Arcifa consigliere comunale uscente e oggi candidato con la lista dell’aspirante sindaco Vito Di Mauro “Aci Bonaccorsi Rinasce”.

«È vero, i tempi non sono gli stessi di allora, ma con una gestione oculata si può tornare agli antichi fasti». La formula di Arcifa è chiara e si rifà a Vito Di Mauro che riuscì a gestire il comune per due mandati consecutivi come un buon padre di famiglia rendendo partecipi e allo stesso tempo responsabilizzando i cittadini.

«Di Mauro ha la sua esperienza comprovata e di successo cui si accosta oggi la voglia di rinnovamento di un gruppo di giovani che scende in campo assieme a lui. La priorità è la manutenzione delle strade e la pubblica illuminazione. E, anche se i soldi nelle casse comunali non sono più tanti, è comunque possibile fare tutta una serie di interventi».

«Nel 2011 ci furono degli elementi – spiega ancora Arcifa – che resero Aci Bonaccorsi speciale come il benvenuto ai nuovi residenti: una volta all’anno Di Mauro invitava i nuovi residenti e illustrava loro le regole del comune. Vogliamo reintrodurre questa consuetudine». Ma è chiaro che c’è anche da innovare, i tempi sono cambiati e così bisogna evolversi. «È necessario cambiare il sistema di raccolta dei rifiuti differenziata che, se per il 2011 era innovativo e riuscì a rendere il paese al passo con i tempi, oggi è obsoleto. Dobbiamo ispirarci ai paesi del Nord Europa».

«Migliorie anche per le scuole elementari  che sono frequentate solo per il 40% dai bonaccorsesi, il resto viene da fuori attratto dalla struttura. Per rispondere all’ampia richiesta sono state create nuove aule riducendo gli spazi comuni e di gioco. Noi siamo per una scuola più piccola ma di qualità che dia priorità agli abitanti di Aci Bonaccorsi».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.