Pubblica illuminazione: Viagrande, installati 500 nuovi corpi illuminanti a led

Pubblica Illuminazione: Viagrande, installati 500 nuovi corpi illuminanti a led
VIAGRANDE – Procede secondo il cronoprogramma l’ammodernamento degli impianti di pubblica illuminazione. In molte strade sono stati sostituiti i corpi illuminanti con lampade a led di nuova tecnologia, con evidenti benefici in termine di qualità e livello di illuminazione.

Complessivamente sono oltre 500 i nuovi corpi illuminanti installati. “Nelle zone già interessate dagli interventi sono evidenti i vantaggi forniti dall’illuminazione a led che si traduce anche in maggiore sicurezza per i cittadini. È il primo importante risultato dell’applicazione della convenzione Consip che abbiamo siglato nei mesi scorsi” afferma il Sindaco di Viagrande, Francesco Leonardi.

Un angolo di Viagrande illuminato con i nuovi sistemi a ledIl contratto stipulato in autunno ed entrato in vigore dall’1 gennaio 2017 ha una durata di 9 anni ed è espletato dalla “Gemmo Spa”. Il servizio comprende le attività di acquisto dell’energia elettrica, di esercizio e manutenzione degli impianti di illuminazione pubblica e degli impianti semaforici; inclusi anche gli interventi di adeguamento normativo, efficientamento energetico, manutenzione straordinaria, adeguamento e innovazione tecnologica.

Prevista, nella seconda fase, anche l’estensione dell’impianto di illuminazione ad aeree non ancora servite, la sostituzione e la riqualificazione dei quadri elettrici.

Attivato ed operativo anche il servizio di “pronto intervento” con un numero verde (800.33.99.29) dedicato per la segnalazione dei guasti. La gestione ha un costo complessivo di 219mila euro (iva compresa), un importo in linea con i costi sostenuti in precedenza dalla casse comunali per il solo acquisto dell’energia elettrica.

Ludovico Licciardello
Portavoce del sindaco di Viagrande

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.