Calcio, lo Sporting Viagrande espugna il Regionale di Giarre

Seconda sconfitta di fila per 2-0 . Per il Giarre stavolta è un tracollo verticale. Dopo la sconfitta di Rosolini per 2-0, i gialloblù capitolano tra le proprie mura con il medesimo punteggio.

Stavolta però la sconfitta brucia maggiormente. A sbancare il “Regionale” di Giarre è stata infatti la quintultima in classifica: ovvero lo Sporting Viagrande di Vittorio Jemma. I biancazzurri ospiti si sono comunque aggiudicati il derby etneo vincendo a mani basse.

Alla determinazione e alla compattezza dello Sporting, capace di costruire una impressionante mole di occasioni da rete sin dai primi minuti, ha fatto da contraltare un Giarre apatico, demotivato e praticamente assente dal campo. Non è bastata ai gialloblù la fiammata d’orgoglio materializzatasi dopo lo 0-2 ospite. La gara, era infatti già compromessa. Le partenze del difensore centrale Ivan Cordima e del centrocampista Giuseppe De Girolamo hanno probabilmente alterato gli equilibri dell’ambiente gialloblù.

Tuttavia, l’allontanamento dei predetti giocatori e la consapevolezza del club di via Olimpia di non poter più agguantare la zona play-off, non rappresentano un alibi sufficiente a giustificare una prestazione così scadente. A menare le danze sin da subito è stato proprio lo Sporting Viagrande, imponendo la sua supremazia.

Ecco la formazione messa in campo dal mister gialloblù Carmelo Mancuso: Perillo tra i pali, Vecchio terzino sinistro, Patanè e Munafò nel cuore della difesa, Curcuruto terzino destro, Salvo Trovato ala sinistra, Patti e Napoli nel cuore del centrocampo, Monte ala destra e Nirelli nella posizione di trequartista alle spalle di Aleo. Al 4-4-1-1 di Mancuso, Jemma ha replicato con un 4-3-3. Caruso tra i pali, Lopez terzino sinistro, Borzì terzino destro, Santangelo e Amore nel cuore della difesa, Regalino a fungere da schermo dinnanzi alla difesa, Grasso e Scapellato impiegati nel ruolo di mezzala, Grazioso esterno offensivo di sinistra, Contarino esterno offensivo di destra e Costa punta centrale.

Lo Sporting Viagrande è dunque partito subito forte. Al 1’ minuto del primo tempo, Grazioso ha fatto irruzione in area di rigore gialloblù punzecchiando il fianco destro della formazione di casa. Sullo sviluppo della stessa azione, Costa ha calciato a rete ma il suo tiro è stato rimpallato. All ‘11’ del primo tempo, il guardalinee ha annullato una rete all’ex gialloblù Costa per fuorigioco. Al 13’ del primo tempo, l’esterno ospite Grazioso, vedendo Perillo fuori dai pali, ha provato a sorprenderlo con un tiro a parabola discendente che però l’estremo difensore gialloblù è stato abile ad intercettare. Sugli sviluppi del conseguente corner, battuto dall’ex Giarre Contarino, Costa a breve distanza dalla porta non è riuscito a inquadrare il bersaglio, sparando così alto.

Il monologo dello Sporting Viagrande però proseguiva. Poco dopo, ancora Grazioso ha impegnato Perillo. Stavolta però con un tiro di interno che ha esaltato i riflessi del portiere gialloblù, abile a sventare la minaccia evitando che la sfera si insaccasse sotto la traversa. Al 19’ del primo tempo, una punizione del biancazzurro Scapellato, ha pescato in area Grasso. La conclusione di quest’ultimo ha però assunto una traiettoria in ordine alla quale il pallone è terminato alto. Al 22’ del primo tempo, Grazioso ha scoccato una bordata prontamente respinta da Perillo.

Il Giarre ha allora provato a scuotersi. Una punizione del gialloblù Salvo Trovato, ha imbeccato Patti. L’inzuccata di Patti si è però rivelata innocua per Caruso. Al 23’ del primo tempo, è però arrivato il goal dello Sporting Viagrande. Curcuruto ha atterrato Costa in area di rigore. L’arbitro non ha avuto dubbi ad assegnare il calcio di rigore che Scapellato ha trasformato spiazzando Perillo.

Al 31’ del primo tempo, una punizione dalla sinistra di Salvo Trovato ha liberato il difensore centrale gialloblù Munafò, il cui colpo di testa si è spento di poco sopra la traversa. Al 37’ del primo tempo, il difensore centrale gialloblù Patanè ha imbastito una manovra che ha messo Salvo Trovato nelle condizioni di rifinire l’azione per Aleo. Quest’ultimo ha fato irruzione in area di rigore, per poi lasciar partire un destro deviato da Caruso, portiere dello Sporting Viagrande. Al 41’ del primo tempo, una punizione ben calibrata di Salvo Trovato dalla sinistra, si è tramutata in una sciabolata per Patti, il cui tiro in spaccata dall’interno dell’area, oltre a essere stato respinto da Caruso, si è rivelato viziato da un fallo.

Chiusosi il primo tempo sullo 0-1 per lo Sporting Viagrande, nella ripresa il mister gialloblù Carmelo Mancuso ha mischiato le carte, disponendo il suo Giarre con un 4-4-2. Il bomber Scariolo ha preso il posto del difensore centrale Patanè, mentre l’esterno Miraglia ha sostituito Nirelli. Nel frattempo, Patti si è posizionato nel cuore della difesa in coppia con Munafò, mentre Salvo Trovato si piazzato lungo la corsia di destra. Diversamente, Miraglia agiva a sinistra. Aleo era invece supportato da Scariolo.

Al 13’ del secondo tempo, Miraglia ha prolungato la sfera per Scariolo, ma la bordata di quest’ultimo è finita alta. Al 15’ del secondo tempo, Grazioso ha calciato a rete dal limite dell’area, ma Perillo si è disteso alla sua destra respingendo la conclusione. Al 25’ del secondo tempo, una scorrettezza è costata il rosso diretto a Scariolo, il quale ha lasciato il Giarre in 10 uomini. Al 29’ del secondo tempo, è invece arrivata la doccia fredda per i padroni di casa. Il terzino Vecchio ha perso palla, consentendo a Costa di involarsi verso la porta avversaria. Costa ha poi confezionato un prezioso suggerimento per Contarino, che dall’interno dell’area ha freddato Perillo, mandando la sfera nell’angolino basso alla sinistra del portiere gialloblù.

La rete dell’ex Giarre Contarino, ha permesso allo Sporting Viagrande di rimpinguare il suo vantaggio nel punteggio. Al 35’del secondo tempo, un corner battuto dal gialloblù Salvo Trovato ha messo Patti nelle condizioni di staccare di testa, ma la sua incornata è stata respinta dal play-basso Regalino, piazzato sul primo palo. Successivamente, in occasione di un’altra azione da rete, Salvo Trovato ha scodellato dalla destra un cross che ha raggiunto Miraglia. Il tiro di quest’ultimo però è terminato alto. Un contropiede fulmineo dello Sporting Viagrande poteva costare al Giarre lo 0-3, ma la conclusione di Grazioso dall’interno dell’area si è spenta non lontano dall’angolino basso.

Nel finale, il gialloblù Raciti, entrato al posto di Monte, ha provato una centrata divenuta facile preda di Caruso. Il triplice fischio ha sancito la vittoria per 0-2 dello Sporting Viagrande ed il tonfo di un Giarre che, dopo aver dato addio al sogno di agganciare la zona play-off, adesso deve stare attento a non farsi risucchiare dalle sabbie mobili dei play-out. Al momento sono 27 i punti in classifica dello Sporting Viagrande, mentre il Giarre è fermo a quota 31 punti, avendo inanellato la seconda sconfitta di fila. Nel prossimo turno, i gialloblù affronteranno a Lentini una nobile del campionato come la Sicula Leonzio, già impostasi all’andata sul Giarre per 1-3.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.