Lo Sporting Taormina si aggiudica (1-0) la gara di andata di Coppa Italia con lo Sporting Viagrande

Andata Ottavi di Finale

Andata Ottavi di Finale

Vittoria di misura per lo Sporting Taormina nella gara di andata valevole per gli Ottavi di Finale di Coppa Italia. La gara del Valerio Bacigalupo è stata decisa nella ripresa da un gol di Orlando:siamo al 61’ azione iniziata da un perfetto lancio di Filistad, prosegue con Emanuele che mette al centro, per la conclusione vincente di Orlando che mette alle spalle di Caruso.

Risultato che rimane tale fino al triplice fischio finale, una rete da difendere nella gara di ritorno sul campo etneo tra quindici giorni per accedere al turno successivo.

E’ stata gara vera con le due squadre che si sono affrontate a viso aperto creando delle ottime azioni su tutti quella alla mezz’ora di Maggioloti che riesce a perforare la retroguardia avversaria all’ultimo momento Tornatore ci mette una pezza. La risposta catanese arriva con un’azione di Giulio messo giù da Trovato: rigore non è dello stesso parere il direttore di gara.  Prima dell’intervallo lo Sporting Taormina si fa vedere in area avversaria con Sparacino.

Nella ripresa la musica non cambia, anche se il pallino è in mano ai padroni di casa che sfiorano il vantaggio al 52’ con Giannaula da ottima posizione manda fuori dello specchio della porta. Il pericolo per la porta di Saia arriva su una perfida punizione di Garufi con il numero uno di casa che si esalta.

L’equilibrio viene spezzato al 61’ con il gol di Orlando che regala la vittoria allo Sporting Taormina,risultato che rimane invariato fino alla fine.

SPORTING TAORMINA-VIAGRANDE 1-0

  • Marcatore:  61′ Orlando
  • Sporting Taormina: Saia, Abate, Orlando, Munafò, Filistad, Trovato, Giannaula, Mannino, Sparacino (46’ Battaglia), Mancuso (46’ Emanuele), Maggioloti (82’ Bevacqua). All. Coppa.
  • Sporting Viagrande: Caruso, Grasso, Giulio, Sicali (55’ Raineri), Cunsolo (67’ Maccarone), Tornatore, Calì (74’ Marano), Merenda, Cuntrò, Garufi, Sinito. All. D’Agata.
  • Arbitro: Iannello di Messina. Assistenti: Cusumano e Torre di Barcellona.