Calcio Eccellenza. Acireale-Sp. Viagrande 3-1

Acireale-Sp. Viagrande 3-1

Reti: 1′ Cocuzza (A), 31′ Gambino (A), 32′ Spina (V), 74′ Fichera (A)

Acireale: Arcoria, Russo, Santitto, Privitera, Cocuzza, Zappalà, Fichera, Truglio, Gambino, Gatto (63′ Franchina), Ike (21′ D’Emanuele, 64′ Godino). All. Raciti

Sporting Viagrande: Caruso, Grasso (81′ Caruso), Giulio, Basile, Santangelo, Amore, Borzì (59′ Merenda), Tomarchio, Spina, Garufi, Grazioso (79′ Sicali). All. Jemma

Ammoniti: Russo e Godino dell’Acireale, Santangelo e Amore del Viagrande

L’Acireale segna e dilaga. Gli azzurri di mister Jemma, che fanno al Tupparello un partitone e un figurone, tornano a casa con zero punti. L’Acireale è più cinico, e passa già al 1′ con Cocuzza di testa, su rimessa laterale di Russo. Sul vantaggio i granata si rilassano e il Viagrande prende coraggio: Garufi su punizione chiama all’intervento Arcoria, poi Tomarchio calcia sull’esterno della rete. Invece del gol del Viagrande, arriva il raddoppio dell’Acireale: angolo degli ospiti intercettato dalla difesa di casa, ripartenza fulminea conclusa con un cross di Fichera per la testa di Gambino: lob velenoso che scavalca Caruso e che D’Emanuele, in posizione regolare, spinge in rete; prima o dopo la linea? Per l’arbitro il gol è di Gambino. 2-0.
Neanche il tempo di esultare, e sull’altro fronte Spina si inventa un tiro a spiovere che pizzica la traversa e finisce in rete.

Ripresa con il Viagrande che fa la voce grossa, Garufi su punizione impegna Arcoria in corner, poi un’altra punizione, stavolta di Basile, si stampa sulla traversa, la palla finisce sui piedi di Grazioso che però manda a lato, fallendo il pareggio. Ed ecco che invece arriva, a chiudere i conti, il terzo gol dell’Acireale, Truglio serve Fichera che in diagonale trafigge Caruso. 3-1 e siamo al 74′.

Il Viagrande chiude coraggiosamente in attacco, fallendo un altro gol: punizione di Garufi, il portiere granata Arcoria respinge sui piedi di Merenda, che sbaglia l’appoggio in rete a porta vuota.