Viagrande-Paternò 2-3. Grande gruppo, grande Mister e super Scariolo, autore di una tripletta

VIAGRANDE: Colonna, Abate, Mauro (61’ Giulio), Basile, Iacobello, Strano, Scapellato, Platania, Grasso, Carbonaro, Buda (61’ Grazioso). All.: Enzo Buttò.

PATERNO’: Polessi, Genoese, Isaia, Lo Verde, Cannavò, Tornatore, Rinaldi (79’ Sanfilippo), Santangelo, Scariolo, Faye (92’ Schillaci), Corallo (87’ Rao). All.: Franco Pannitteri (squal.).

ARBITRO: Paolo Matarazzo di Siracusa. Assistenti: Alizzi di Barcellona P.G. (ME) – Tomaso (ME).

RETI: 13’ 41’ (rig.) e 78’ Scariolo, 67’ e 90’ Scapellato

NOTE: 200 spettatori presenti, campo in perfette condizioni, temperatura quasi primaverile. Ammoniti: Basile, Iacobello e Strano per il Viagrande, Cannavò per il Paternò. Angoli: 6-3 per i locali. Recuperi: pt 1’, st 4’.

VIAGRANDE (CT) 8 marzo – Sono queste partite, queste prestazioni e soprattutto queste vittorie, che rendono il calcio uno sport bello ed imprevedibile, soprattutto perché giocate con calciatori eccezionali, grintosi e degni di indossare la gloriosa maglia rossazzurra. Vincere a Viagrande non è mai stato facile, ma anche questa volta i ragazzi ci sono riusciti grazie alla loro forza di volontà, la quale riesce a far superare gli ostacoli e le diversità di uno sport incredibilmente bello. Il Viagrande, seppur reduce da alcune sconfitte di fila, è comunque una squadra forte, capace di raggiungere con merito la zona playoff e di disputare partite di grande livello, in quanto ben messa in campo e composta da ottimi giocatori. Ma il Paternò di oggi è una squadra che ha tanta fame di vittorie, ben guidata e ben messa in campo da Pannitteri, è soprattutto composta prima da uomini veri, che da calciatori. La gara è bella, spigolosa, ricca di occasioni e vissuta su diversi colpi di scena, già al 2’ dribbling di Faye per Corallo, il cui tiro è parato dall’ottimo Colonna. Al 4’ Carbonaro vince un rimpallo, si trova a tu per tu con Polessi, ma il portierone paternese lo ipnotizza, respingendo la conclusione. Al 6’ E’ ancora Faye a rendersi pericoloso, ma il colpo di testa finisce alto, quindi al 13’ il Paternò sblocca il risultato. Lancio millimetrico di Santangelo per Scariolo, che colpisce di testa, e con una traiettoria a palombella beffa Colonna. Al 17’ il Paternò potrebbe raddoppiare, quando Genoese mette un bel pallone al centro, Faye anticipa tutti, tra cui lo stesso Scariolo ben appostato, ma il colpo di testa finisce alto. Al 22’ ancora Faye colpisce di testa, Colonna vola all’incrocio, sventando l’insidia. I colpi di scena non finiscono, anzi siamo sul più bello. Al 24’ Carbonaro si trova ancora una volta a tu per tu con Polessi, il gol sembra cosa fatta, ma Polessi è incredibile, infatti col piede riesce a deviare in corner il tiro a botta sicura. Al 33’gran tiro di Santangelo dal limite, Colonna si fa trovare pronto. Al 36’ Carbonaro è ancora pericoloso, entra in area e si lascia cadere a terra, per l’arbitro il rigore è ineccepibile. Lo stesso ex bomber del Paternò si presenta dal dischetto, ma incredibilmente manda fuori. Gol sbagliato, gol subito o semmai rigore sbagliato, rigore subito. E’ infatti il 40’ quando Scariolo supera il difensore in area, quindi viene steso platealmente, ed ancora una volta per l’arbitro il rigore è netto. Dal dischetto Scariolo è infallibile. Infine al 44’ Scapellato di testa mette i brividi alla difesa paternese, ma il tiro è fuori.

Nella ripresa il Viagrande inizia con maggior piglio, cerca insistentemente di accorciare le distanze, mentre il Paternò controlla con sicurezza le incursioni dei locali. Al 57’ Grasso incorna bene di testa, Polessi alla faccia dei suoi 44 anni, vola all’incrocio da grande campione, salvando la propria porta. Al 67’ il Paternò è disattento, il giovane Grazioso fugge sulla sinistra, mette un bel pallone al centro, dove Scapellato è pronto alla deviazione in gol. Il Paternò potrebbe ristabilire le distanze un minuto dopo, quando Rinaldi serve Scariolo in profondità, con Colonna in uscita, ma il colpo sotto del bomber siracusano finisce fuori di qualche millimetro! Scariolo si rifà al 78’ quando Lo Verde lo serve sulla fascia, il bomber in progressione supera il diretto avversario, entra in area, dribbling e botta vincente, su cui Colonna non può nulla. La partita a questo punto sembra indirizzarsi sui binari della vittoria per il Paternò, ma proprio al 90’ errore del guardalinee, infatti Platania crossa col pallone che ha superato la linea di fondo, tra le proteste Scapellato di testa sigla il 3-1. Grande vittoria per il Paternò, ed oggi la salvezza diretta è sempre più vicina. Grandi ragazzi!

Ufficio stampa Paternò 1908