Ass. Cult. Amigdala: MAX GARRUBBA’S BLUE IN BLUES – Acid Blues TOUR 2015

Max Garrubba
L’Associazione Culturale Amigdala
presenta

MAX GARRUBBA’S BLUE IN BLUES

Acid Blues TOUR 2015

Attesissimo il concerto di Max Garrubba, notissimo chitarrista e cantante catanese. Un’istituzione nel panorama del blues e del rock siciliano che, con il suo gruppo “Blue in Blues”, torna a grandissima richiesta a esibirsi per Amigdala con la sua esuberante verve scenica e sonora in un concerto

INDIMENTICABILE…

 

Max Garrubba Guitars & Vocals

Francesco Balletti Hammond Organ

Peppe Imbroscì Bass

Domenico Mistretta Drums

Pino Terranova Sax

Marcello Artino Trumpet

Tindaro Raffaele Piano

 

Sabato 7 Marzo 2015 alle ore 20:30

SHERATON Hotel – Aci Castello CT

 

Ingresso € 8,00 soci – € 10,00 non soci

Prenotare subito il biglietto al 3277618179

 posti limitati

Info: info@amigdalaweb.it
www.amigdalaweb.it

Note biografiche

I BLUE IN BLUES nascono a Catania nel 1987, grazie ad un idea di Massimo Garrubba, chitarrista, bassista e cantante, nonché storico leader del gruppo.

 In breve tempo la fama degli spettacoli dal vivo del gruppo comincia a crescere; nelle le loro esibizioni infatti, si susseguono momenti di intensa emozione musicale, storie di blues coinvolgenti e divertenti che attanagliano lo spettatore, trascinato da questa esuberante ed irresistibile “verve” scenica e sonora! Il repertorio proposto è un mix di composizioni originali nonchè di classici opportunamente arrangiati e riproposti in maniera estremamente personale e creativa.

Da anni infatti si esibiscono, oltre che in numerosi club ed eventi all’aperto, anche nel corso di prestigiosi festival blues, collezionando collaborazioni al fianco di artisti come Guido Toffoletti, Michael Allen, Nick Becattini, Deitra Farr, Chicken Shack, Larry Bell, Jaimie Dolce, Popa Chubby, Ana Popovic, tutti nomi ben conosciuti nell’ambito del panorama blues internazionale! Di eccezionale caratura le esibizioni d’apertura dei concerti dei BLUES BROTHERS e del più grande bluesman vivente di tutti i tempi: B.B.KING.

Grandi i consensi espressi dall’entourage del re del blues: egli li chiama sul palco per ringraziarli, complimentandosi, assieme al suo personal manager, per l’alta qualità dell’esibizione d’apertura e per l’ottimo lavoro svolto!!

Anche la scena artistica italiana li vede protagonisti incrociando le strade di artisti del calibro di DOMENICO MODUGNO o accompagnando la showgirl ALBA PARIETTI, dimostrando che il blues è una musica che, saputa proporre, può conquistare qualunque tipo di pubblico.

Di rilievo anche l’esperienza internazionale del gruppo: nel novembre del 2000 tre componenti della band partono alla volta degli Stati Uniti per incontrare e stabilire un contatto artistico con diversi nomi dell’area blues di Washington DC e del Maryland: il risultato sono alcune esibizioni “live on stage” ospiti di Mary Ann Redmon, eccezionale interprete molto conosciuta negli States, due “jams” con Phil Wiggins, del duo Cephas & Wiggins, due autentiche leggende del blues east-coast, e altre innumerevoli improvvisazioni con artisti locali, il tutto sotto l’egida e l’organizzazione della “Washington Blues Society“.

In Europa invece da segnalare l’importante incontro dei Blue in Blues con il grande show man (purtroppo recentemente scomparso) JULIUS E.GREEN, già collaboratore di OTIS REDDING e dei PLATTERS: durante una jam session in un blues club di Amsterdam, nasce una collaborazione artistica destinata a durare a lungo. Realizzati insieme un album e diverse tournèes con vari spettacoli; dal tributo ad OTIS REDDING ed al R&B della Stax, allo spettacolo natalizio BLUE XMAS.

Prestigioso anche l’impegno artistico del leader Massimo Garrubba, che dal 1997 al 1999 collabora, come bassista, con l’orchestra del teatro della Munizione di Messina portando in scena tre famosissimi musicals: JESUS CHRIST SUPERSTAR, EVITA (di A.L.WEBBER) e TOMMY (opera del gruppo rock inglese THE WHO), toccando, nel corso di tre estenuanti tournèes, alcuni dei teatri più famosi d’Italia (Teatro Sistina in Roma, Teatro Smeraldo di Milano).

Negli ultimi anni tantissime ulteriori collaborazioni: con SCHEOL DILU’ MILLER, brava cantante jamaicana, e con la graffiante e carismatica CAROLE BEAUSAINT DENIS, black singer londinese, oltre ad una bellissima performance accompagnando due grossi calibri del soul internazionale: GAVIN CHRISTOPHER ed ELAINE GIBBS (quest’ultima direttamente da X-Factor USA!).

Last but not least, un’entusiasmante impegno nel corso del Tropea Blues Festival del 2014: Blue in Blues meets MAYA AZUCENA, strabiliante interprete proveniente da Brooklyn, New York, esponente mondiale del NU-Soul, che incanta la platea con un mix formato dal suo stile misto a quello della band siciliana. Un’esperienza da ripetere e sviluppare, vista la eccezionale caratura della cantante americana.

Al loro attivo cinque lavori discografici oltre alle imminenti uscite dei nuovi cd che vedranno realizzazione entro la fine del 2015.

Saranno dei lavori…”la fine del mondo”!

 Il nuovo cd

Con “Max Garrubba’s Blue in Blues” (nuova denominazione che meglio identifica lo storico leader di questo ormai leggendario gruppo ancora attivo ed in piena forma dopo 28 anni di concerti), Massimo Garrubba, raduna i quattro elementi della formazione base (Francesco Balletti all’organo Hammond, Peppe Imbroscì al basso e Domenico Mistretta alla batteria), aggiunge un talentuoso pianista (Tindaro Raffaele al piano acustico e Fender Rodhes) e una sezione fiati (la “Caronte Horn Section” composta dal polistrumentista Marcello Artino alla tromba e Pino Terranova ai sassofoni), per dar vita ad un progetto che da qualche anno giaceva nel fondo del cassetto. 

La fusione tra i generi musicali del Jazz, funky e dance aveva, negli anni ’80, dato vita al raffinato (e un po’ sottovalutato) “Acid Jazz”; i Blue in Blues, trent’anni dopo, estendono questa fusione con un innesto musicale avventuroso: blues misto ad acid jazz e soul.

Ne scaturisce un nuovo genere musicale che non lascia dubbi sulla sua denominazione: ACID BLUES.

Un lavoro discografico registrato live in studio nell’aprile 2013 allo Space Music Studio di Acireale e ottimizzato tra dicembre 2013 e gennaio 2014, con overdubs e missaggi al Louis DigiVintage Studio di S.Pietro Clarenza (CT) da uno dei migliori ingegneri del suono siciliani: Luigi Scuderi.

Assoluta “sicilianità” per tutta la “filiera produttiva”: musicisti, fonici, studi di registrazione e duplicazione, idee, sound e arrangiamenti.

Un MADE in SICILY, che riesce ad influenzare con la sua meravigliosa e florida cultura, quel blues da sempre linguaggio di espressione universale. 

 

il presidente
Prof.ssa Maria Grazia Palermo

3277618179
mariagraziapalermo@amigdalaweb.it
facebook: Amigdala Web
www.amigdalaweb.it