Modica Calcio. Oggi si va a Viagrande con una formazione allestita alla meglio per evitare altre sanzioni. Da domani si ricostruisce

Pietro BelliaSebastiano FaillaIl Modica è salvo. Grazie al coraggio di due imprenditori locali, ieri poco dopo le 13 è stato messo fine al tira-molla tra Modica e Lentini, con la firma della cessione dal Gruppo Cundari, rappresentato da Eugenio Abramo, e la nuova cordata di imprenditori modicani, Pietro Bellia, che sarà il presidente, e l’ex vice presidente della Provincia, Sebastiano Failla, che nelle ultime 24 ore si sono prodigati per evitare la radiazione(la società aveva già spedito la comunicazione di rinuncia in Lega). Finisce un incubo per i tifosi del Modica che dovranno anche essere gradi ad un paio di persone, e tra questi il tecnico dell’Azzurra, Peppe Sammito, che in settimana hanno mantenuto i contatti continui con il vice presidente, Eugenio Abramo, consentendo di tirare i tempi che hanno consentito di arrivare alla conclusione di ieri. E, infatti, grazie ai buoni rapporti mantenuti da questi ultimi nel corso dei giorni scorsi che si è potuti giungere alla definizione quando Bellia e Failla si sono inaspettatamente inseriti nella trattativa. Il Modica Calcio continua la sua storia grazie alla tenacia e alla perseveranza di questa gente che non si è arresi nemmeno di fronte alle difficoltà più evidenti. Cundari passa la mano. Il nuovo presidente, coadiuvato da Sebastiano Failla, intende portare avanti un progetto Modica Calcio che si delineerà meglio nei prossimi giorni, con le nomine della compagine dirigenziale e per quanto riguarda tutti gli aspetti amministrativi, tecnici e sportivi. “Intendiamo onorare il campo e il campionato” – assicurano -. L’intenzione è quella di rendere al Modica Calcio le migliori condizioni possibili per permettere a chi è intenzionato a investire su questa squadra di trovare le giuste premesse”. Pietro Cundari scompare così dalla scena grazie ad una sintesi che è stata condivisa da entrambe le parti. Oggi la squadra andrà a Viagrande. Il sindaco Abbate ha messo a disposizione il pullman. Molti giocatori si sono giù accasati altrove ma tanti altri sono disponibili a venire. Oggi sarà importante fare presenza, per non perdere un altro punto in classifica ed evitare altri mille euro di multa. “Per quanto ci riguarda – annuncia Abramo – ci siamo messi a disposizione della nuova dirigenza a 360 gradi fino a quando non si concretizzerà tutto il passaggio. Il nostro segretario Lissandrello sta già lavorando per gli adempimenti. Siamo contenti che sia finita così”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.