Viagrande Studios. Progetto Echo. Simone Lenzi | Virginiana Miller

15 Giugno 2013 ore 19

SIMONE LENZI | VIRGINIANA MILLER

Sul lungomai di Livorno

edizioni Laterza

 

incontro con l’autore

moderatore Gianni Caracoglia

letture sceniche di Alberto Mica

 

book&wine

all’incontro è accompagnata la degustazione di un vino

alla fine dell’incontro l’autore firmerà le copie del libro

 

ingresso gratuito fino ad esaurimento dei posti disponibili

 

«Ne ho conosciuti a decine di sprecati in questa città. Sprecarsi a Livorno è la cosa più facile del mondo. Tutto ti aiuta a farlo.»
«La retorica impone che si dia prima la cattiva notizia: i livornesi vogliono avere a che fare soltanto con i livornesi. La buona è invece che diventare livornesi non è affatto difficile: siamo tutti pronti a darvi una mano. Perché è bene si sappia subito che a noi, di voi, di chi siete e del luogo da cui provenite, francamente non ce ne importa nulla. Se però, dichiarando la vostra apostasia, professerete adesione alla livornesità, non solo sarete i benvenuti, ma faremo di tutto per farvi sentire a casa, visto che, per la vostra intelligenza, avete saputo vedere quel che gli altri (si pensi ai disgraziati che si ostinano a vivere a Parigi, Milano, New York o Roma) non vedono.»
Tre traslochi avvenuti nel corso di vent’anni per ritrarre una città dove ogni volta è facile sentirsi a casa, un posto accogliente come una trappola per topi dal quale sembra impossibile fuggire, a meno di non essere disposti a pagare il prezzo di una nostalgia infinita.

Chi è Simone Lenzi? “È uno che quando aveva sei anni passò davanti al negozio di un fotografo con sua madre e lesse sulla vetrina la parola “Polaroid”. Cominciò a ripetersela nella testa, perché la trovava molto affascinante. Quasi magica”. E con le parole Simone ha continuato a giocare, rimuginandoci sopra, accoppiandole, intrecciandole. Musicista e scrittore, classe 1968, Simone è di Livorno, città dove vive ancora. Dal 1990 è il frontman del gruppo alt rock Virginiana Miller, canta e scrive i testi delle canzoni, con cui realizza cinque dischi considerati fra i migliori prodotti del panorama indie italiano. Insieme a Simone Marchesi ha tradotto il primo libro degli Epigrammi di Marziale (2008) e Un’America di Robert Pinsky (2009). Nel 2012 esce un suo libro, La generazione (Dalai editore), con un uovo in bella mostra sulla copertina. Dal libro di Simone Lenzi nasce il film Tutti i santi giorni per la regia di Paolo Virzì. Simone Lenzi è candidato ai David di Donatello 2013 nella sezione Migliore canzone originale per il brano Tutti i santi giorni, interpretato dai Virginiana Miller.

www.simonelenzi.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.