Ciclismo – Nella GranFondo di Scicli vince Bucchieri (Enzo)

Va ad Enzo Buccheri della Cicli Buccheri Niscemi la coppa della 2° Granfondo Città di Scicli, organizzata dal Gruppo Sportivo Amici del Pedale di Scicli.

SCICLI – Buono il successo della manifestazione ciclistica organizzata, per il secondo anno, dagli Amici del Pedale di Scicli. Alla partenza si sono presentati 339 atleti che, grazie alla clemenza del tempo che ha retto sino all’arrivo della gara, hanno dato vita ad una bella competizione sportiva.

Dopo i primi 19 Km ad andatura cicloturistica, la gara è entrata nel vivo. In testa, sin da prima dell’entrata nell’abitato di Giarratana, si è subito formato un gruppetto di 5 corridori seguito da un gruppo di 50 atleti. La testa della corsa è rimasta invariata fino a pochi chilometri dall’arrivo dove, nella salita di contrada Genovese già in territorio di Scicli, il gruppone ha definitivamente raggiunto il gruppo di testa.

Dopo una volata appassionante e combattuta ad aggiudicarsi la gara è stato Enzo Buccheri della Cicli Buccheri di Niscemi che è entrato al traguardo con le mani alzate in segno di vittoria. Subito dopo si è piazzato il favorito della piazza locale, Emanuele Rizza de Gli Amici del Pedale Team Ecomix-Dusty. Al terzo posto si è classificato Salvatore Coco del team Città di Misterbianco. Buccheri è arrivato al traguardo dopo 3 ore, 22 minuti e 37 secondi, per una andatura media di 37.015 hm/h.

Cospicua è stata anche la partecipazione delle donne. Al traguardo sono arrivate perima Mirella Pollicino della Salvatore Zuppardo, seconda Margherita Di Martino della Renault Amarù e terza Kathleen Kinsey della Monteserra Viagrande.

Sono molto soddisfatto per come si è svolta la gara – ha dichiarato il presidente degli Amici del Pedale Guglielmo Cucuzzaè stata una Granfondo ben riuscita, non posso che esprimere soddisfazione a nome di tutto il gruppo che ormai da diversi mesi è impegnato nell’organizzazione della 2° Granfondo Città di Scicli. Siamo stanchi ma felici di aver offerto alla città una bella manifestazione di Sport, ma anche di cultura e aggregazione”.

(font: Sport Ibleo – Redazione, 14 marzo 2010)