"No Droga Day": 2 Mila giovani a Gela, "Noi siamo più forti"

(AGI) – Caltanissetta, 3 mar. – Più di duemila giovani si sono ritrovati questa mattina al PalaCossiga di Gela per il “No Drugs Day“. Studenti delle scuole superiori della città, del volontariato e della Pastorale giovanile della diocesi nissena, hanno preso parte ad una giornata per dire “no” all’uso di tutte le droghe. La manifestazione è stata organizzata dalla Pastorale giovanile cittadina, dal Movi di Gela, dalla rete delle scuole, con la collaborazione della Raffineria di Gela.
Lo slogan della giornata è chiaro: “La mia vita non è polvere“, un richiamo alla responsabilità per tutti. Presenti tra gli altri i rappresentanti delle forze dell’ordine, delle istituzioni e delle varie associazioni. Fra loro il vescovo della diocesi di Piazza Armerina, Monsignor Michele Pennisi, il capitano dei carabinieri della compagnia di Gela, Pasquale Saccone, e il responsabile della “Casa Nazareth” di Viagrande.
Una giornata dedicata alla creatività e all’espressività.
Ecco come si può trascorrere la propria giornata se si sta lontani dalla droga. Non si può offrire la propria vita ai mercanti della droga. Noi siamo più’ forti
“: è il messaggio che ha voluto lanciare dal palco il direttore della Pastorale giovanile diocesana, don Giuseppe Fausciana. “Abbiamo creato un patto di corresponsabilità’ fra scuola, chiesa, volontariato e sport. E’ stata una gioia vedere questi duemila ragazzi dire no alla droga“, ha concluso.

(font: AGI – Cli/Pa/Mrg, 03 marzo 2010)