Tra Catania e Siracusa riparte Meltin'folk, Festival Internazionale del folk acustico (12 feb – 14 mar 2010)

Da sette anni ormai Meltin’folk rappresenta per la Sicilia orientale un riferimento per quanti seguono il folk e la musica popolare con passione ed interesse. Sin dagli esordi infatti questa piccola ma significativa realtà siciliana si è distinta per una programmazione sobria, essenziale e di ottimo livello. Ricordiamo fra gli ospiti delle passate edizioni artisti di calibro internazionale come i siciliani Fratelli Mancuso, i paladini della nostra tradizione nel mondo, ma anche Richard Grainger, il folk singer del North Yorkshire, i veterani ungheresi Kàlaka, fra le più importanti formazioni folk ancora in attività, e numerosi altri da mezza Europa, magari ancora poco conosciuti, tuttavia grandissimi interpreti di un genere di musica ricchissimo di influenze e sfumature. Felice poi l’accostamento ogni anno di nomi esteri con artisti siciliani: anche per sottolineare, qualora ce ne fosse bisogno, come la Sicilia appartenga di fatto e di diritto all’Europa, da cui ha ereditato parte della propria identità, ma alla quale ha trasmesso la propria forte cultura, ossia la mentalità di chi ha saputo assorbire nei secoli il carattere dei popoli che lo hanno dominato e immancabilmente influenzato. E questa è la nostra ricchezza.

Il programma di quest’anno si realizza, tutti i venerdì a Catania presso la Sala Lomax e a Palazzolo Acreide (Siracusa) nei locali di Casa Museo Antonino Uccello, luoghi ideali per coltivare e apprezzare l’idea del folk. Apriranno il 12 febbraio i polacchi ?a?i Vorba, che proveniendo dall’est europeo, ci trascineranno coi loro ritmi balcanici e tempi dispari; a seguire il 19 febbraio i ragusani Talèh, sperimentatori e innovatori della tradizione siciliana più nota; il 26 febbraio saranno invece sul palco i Nakaira con una formazione di ben sette elementi capitanata dal virtuoso Nektarios Galanis, che riproporranno canti in siciliano, greco, arabo e turco alternati alle travolgenti danze balcaniche e asturiane. Il 5 marzo poi sarà la volta di Antiche Ferrovie Calabro-Lucane, il nuovo progetto del musicista ed etnomusicologo calabrese Ettore Castagna, fautori di una tradizione legata alle antiche danze e alla tarantella. Chiuderanno il programma il 12 marzo i siciliani i Beddi, che rielaborano in chiave moderna il folk nostrano in maniera fresca e accattivante.
I concerti saranno affiancati da un ricco programma di attività collaterali che rientrano nello spirito del festival. Sempre a Palazzolo sarà infatti allestita dal 13 febbraio al 14 marzo la quinta edizione di Zampognarea, la mostra della zampogna organizzata in collaborazione con la Regione Siciliana, il comune di Palazzolo e il Consorzio Musicisiti Calabresi. In cartellone numerosi ospiti e un ricco calendario di attività fra le quali anche la mostra fotografica di Angelo Maggio, una conferenza, le visite guidate per scuole, la presentazione del libro di Giorgio LucaLa zampogna a Maletto” e poi spettacoli e performance che animeranno il Carnevale palazzolese. A ciò si aggiungerà infine uno stage di danze tradizionali calabresi tenuto dai maestri Davide Ancora e Francesca Frustagli ed organizzato a Viagrande (CT) in collaborazione con l’Associazione Danza E-Mozione.

PROGRAMMA

12 febbraio /Sala Lomax, ore 21.30 /ingresso 5 euro
?A?I VORBA (Polonia/Ucraina)
Maria Natanson /voce .violino .kemence .viola
Joanna Ulatowska /viola .violino .voce
Ubomyr Iszczuk /darbouka .dumbek .tapan .marranzano .voce
Pawe? Sóika /fisarmonica .voce
Robert Brzozowski /contrabbasso .voce
Piotr Majczyna /chitarra .mandola .bouzouki .cobza .voce
www.cacivorba.pl

13 febbraio /Palazzolo Acreide /Siracusa
piazza del Popolo /ore 19.00 /ingresso libero
?A?I VORBA

19 febbraio /Sala Lomax /ore 21.30 /ingresso 5 euro
TALÈH (Sicilia)
Turi Di Pasquale /voce
Gianni Guastella /voce .chitarra
Roberto Di Falco /percussioni .voce
Luigi Casentino /fisarmonica .voce
Vincent Migliorisi /bouzouki .chitarre .percussioni .voce
www.myspace.com/talehpopularband

26 febbraio /Sala Lomax /ore 21.30 /ingresso 5 euro
NAKAIRA (Sicilia/Grecia)
Franco Barbanera /ney. kaval .clarinetto .flauti .friscalettu
Marco Carnemolla /contrabbasso .basso fretless .cori
Salverico Cutuli /fisarmonica
Francesco Emanuele /chitarra .bouzouki greco
Nektarios Galanis /bouzouki greco .violino .voce
Mario Gulisano /cajon .daff .darbouka .tamburello .bendhir .davoul .voce
Angelo Liotta /bouzouki irlandese .tamburello .marranzano .bodhràn .voce
www.nakaira.com

5 marzo /Sala Lomax /ore 21.30 /ingresso 5 euro
ANTICHE FERROVIE CALABRO-LUCANE (Calabria)
Ettore Castagna /lira .fischiotti .ciarameddi a chiave
Domenico Corapi /voce .chitarra battente .tamburru
Giampiero Nitti /organetti .tambureddu .cascia
Giuseppe Ranieri /ciarameddi a chiave .pipita
Davide Ancora e Francesca Frustagli /danze
www.ettorecastagna.it

12 marzo /Sala Lomax /ore 21.30 /ingresso 5 euro
i BEDDI (Sicilia)
Mimì Sterrantino /voce .chitarra .armonica .mandolino
Davide Urso /voce .tamburi a cornice .marranzano .mandolino
Giampaolo Nunzio /voce .organetto .zampogna .friscalettu .marranzano
Pier Paolo Alberghini /contrabbasso .voce
Daniele Zappalà /tromba .fiati .tamburelli .voce
www.ibeddi.it

Attività collaterali

ZAMPOGNAREA. V Edizione
Mostra di strumenti e fotografie .workshop .seminari .concerti
Dal 13 febbraio al 14 marzo 2010
Casa museo Antonino Uccello /Palazzolo Acreide /SR

Workshop di danze calabresi
con Davide Ancora e Francesca Frustagli a cura di Margherita Badalà organizzato dall’Associazione Danza E-Mozione
Info e iscrizioni /3495757376
www.danzaemozione.it

(font: Il Quotidiano Siciliano – 10 febbraio 2010)