IOM. A Viagrande corso di aggiornamento sul tumore del polmone. Il dott. D’arrigo e il prof. Balestrieri: dalla diagnosi alla terapia

Domani venerdì 22 (dalle 14 alle 18) e sabato 23 (dalle 9 alle 16) gennaio si svolgerà, presso la sala convegni dell’Istituto oncologico del mediterraneo di Viagrande, un corso ecm sul tema “il tumore del polmone: dalla diagnosi alla terapia“. I direttori del corso sono il dott. Ettore Arrigo ed il prof. Emanuele Balestrieri della Chirurgia toracica Iom.
Il cancro del polmone rappresenta la prima causa di mortalità tra le neoplasie maligne. In Italia si registrano 30 nuovi casi su 100.000 abitanti ogni anno. Tale numero è in aumento soprattutto nel sesso femminile a causa della sempre maggiore abitudine al fumo, mentre per il sesso maschile si registra un decremento annuale del 10% per la dissuefazione al tabagismo. Al sud Italia si registra un elevato numero di tumori in stadio avanzato riconducibile alla difficoltà di effettuare diagnosi precoci per una cronica sottovalutazione dei sintomi, quali dispnea ed emoftoe (emissione di un espettorato rosso chiaro, schiumoso e frammisto a muco in seguito ad un colpo di tosse). Il tasso di mortalità e di guarigione, come del resto la terapia da somministrare, variano molto in base allo stadio della malattia.
Il primo scopo del corso è quello di mettere insieme un team di specialisti, nel campo della neoplasia maligna del polmone, ai quali dovrebbero afferire medici di medicina generale, pneumologi, medici nucleari, chirurghi toracici, oncologi e radioterapisti.
Una sessione verrà interamente dedicata all’assistenza domiciliare integrata: problema molto sentito dai familiari di pazienti terminali.

(font: La Sicilia – 21 gennaio 2010)