II Premio "Città di Viagrande"

VIAGRANDE – Un’insolita “detective story”, in cui convivono passato e presente, personaggi pirandelliani e identità che si rivelano tra misteri, complotti e colpi di scena. Sono i protagonisti che rivivono tra le pagine dell’opera siciliana “Il manoscritto di Shakespeare” di Domenico Seminerio (Sellerio Editore): il sofisticato e originale romanzo che ha vinto, la scorsa estate, la prima edizione del “Premio letterario regionale Città di Viagrande” istituito dal sindaco Venera Cavallaro e dall’assessore alla cultura Caterina Muscuso, e fortemente voluto da Sebastiano Catalano, assessore alle Politiche culturali della Provincia regionale di Catania, che quest’anno patrocina il concorso.
L’iniziativa, che al suo esordio ha registrato grande successo, mira anche quest’anno a dare spazio e voce alla narrativa siciliana in un momento particolarmente felice e fecondo.
Il premio “Città di Viagrande” diventa così un modo per dare il giusto riconoscimento agli autori che omaggiano la loro terra raccontandone il sale, i bagliori come pure le ombre, il tepore come le arsure, i meriti e le contraddizioni. Che narrano di un popolo che cambia con fatica, ma che vive in un’Isola destinata dal mare all’apertura, alla mescolanza, all’incontro con altri popoli, lingue, culture. La storia senza fine di una “sicilitudine” che vive attraverso i cantori del passato e quelli del presente, e la lista si dipana come una matassa senza fine: Verga, Pirandello, Tomasi di Lampedusa, De Roberto, Vittorini, Brancati; e ancora Patti, Bufalino, Sciascia, Camilleri.
Anche quest’anno il bando è stato riaperto: potranno concorrere alla II edizione del premio letterario “Città di Viagrande” autori siciliani di opere di narrativa edite da marzo 2008 a marzo 2010, scritte in lingua italiana e dotate di codice “ISBN” (International standard book number), il codice numerico utilizzato internazionalmente per la classificazione dei libri.
I partecipanti – autori siciliani editi in tutta Italia – potranno spedire cinque copie cartacee dell’opera – non premiata in precedenti concorsi – alla segreteria del premio Comune di Viagrande (Area Servizi Socio-Culturali, via della Regione, 24 – 95029 – Viagrande) entro il 31 marzo 2010, compilando contestualmente la domanda di partecipazione, da scaricare sui siti www.comune.viagrande.ct.it e www.i-press.it .
La Giuria, composta dal sindaco del Comune di Viagrande nella qualità di presidente onorario e da cinque professionisti scelti tra scrittori, giornalisti e studiosi, effettuerà una pre-selezione individuando tra le opere inviate quelle da sottoporre al Comitato tecnico-scientifico, formato da tre docenti, che provvederà alla selezione dei vincitori.
I componenti della Giuria e del Comitato saranno resi noti in sede di premiazione, che si svolgerà il 31 luglio 2010.
Il primo premio in palio è di 1.200 euro; il secondo e il terzo classificato riceveranno i premi rispettivamente di 1000 euro e 800 euro.
Per eventuali informazioni contattare i numeri 095/ 7901327 (telefono) e 095/7901326 (fax), oppure scrivere all’indirizzo mail servizi.sociali@comune.viagrande.ct.it. e/o marketing@i-press.it.
IL BANDO E LA DOMANDA DI PARTECIPAZIONE SONO COLSULTABILI NELLA PAGINA DOWNLOAD

(font: iPress – 18 gennaio 2010)