Una notte in Italia. Roberto Fuzio e Alfredo Longo in concerto

L’Associazione Culturale Amigdala presenta
Carissimi amici,
domenica 11 ottobre facciamo il nostro ingresso ufficiale nella sede di Catania presso PALAZZO BENEVENTANO.
Per l’occasione vogliamo offrire alla nostra associazione l’opportunità di assistere ad un evento culturale di alto valore artistico, infatti, saranno nostri ospiti ROBERTO FUZIO e ALFREDO LONGO con il loro spettacolo Una notte in Italia, un percorso di circa due ore attraverso le composizioni più significative del cantautorato italiano, passando dalle canzoni più scanzonate e leggere a quelle più importanti e profonde.
Si tratta di due musicisti che stanno facendo la storia della musica catanese: Roberto Fuzio, storico ricercatore di tradizioni popolari, nonché cantante chitarrista – compositore dei Lautari, gruppo catanese prodotto da Carmen Consoli e… Alfredo Longo cantante – chitarrista che ha collaborato con grandi musicisti come i Caftua, Brando, Carmen Consoli, Irene Fargo, Rosario Di Bella e Neja, con al suo attivo una intensa attività live con un concerto anche a Tokyo.La serata sarà all’insegna della cultura, ma anche del buon gusto e dell’eleganza, in una location prestigiosa ed affascinante. Dopo l’evento culturale con ROBERTO FUZIO e ALFREDO LONGO che inizierà alle 18.30, continueremo fino a tarda sera con un buffet offerto dall’associazione Culturale AMIGDALA, ascoltando musica o ballando, organizzando giochi o semplicemente confrontandoci in un piacevolissimo salotto per rendere sempre più grande la nostra Associazione.

Come vedete si tratta di una serata unica, da non perdere, quindi, vi aspetto tutti… sarà bellissimo!!!
Un caro saluto.

Maria Grazia Palermo

mariagraziapalermo@amigdalaweb.it

per informazioni tel: 327 7618179

ROBERTO FUZIO
La Sicilia e la sua storia. Un patrimonio troppo spesso dimenticato o sottovalutato.
Il grande poeta Ignazio Buttitta diceva che “ad un popolo puoi togliere tutto, anche la terra, ma fino a quando questo popolo manterrà viva la propria lingua conserverà sempre la propria identità“.
Un’occasione per poter conoscere o riscoprire le nostre origini può senza dubbio essere anche uno spettacolo.
Roberto Fuzio, da venti anni cantore e ricercatore delle tradizioni popolari più autentiche della Sicilia, ricostruisce un itinerario di racconti che fanno parlare la realtà e che innestano perfettamente la cultura nell’evocazione fantastica. Le storie, le poesie ed i canti ci portano in una dimensione di cui facciamo parte ma che spesso non riconosciamo essere nostra.
E allora uno spettacolo diventa un’occasione in più per comprendere e per riflettere. I giovani scoprono e i gli anziani ritrovano una Sicilia che non è mai l’immagine oleografica ostentata nelle cartoline o nei balletti folkloristici, ma una terra ad un tempo gioiosa e fatalista ma anche piena di spunti creativi, di realtà immaginifiche, d’amore e voglia di riscatto. Roberto Fuzio ci racconta di una cultura sempre viva poiché le tradizioni popolari non sono mai vuoto pretesto letterario o snobistica curiosità erudita: sono storia e attraverso esse è possibile intraprendere un affascinante viaggio alla scoperta delle radici profonde del nostro essere.

Curriculum cronologico

Roberto Fuzio attore:

  • TU RIDI di Paolo e Vittorio Taviani ( 1998) ruolo: Sequestratore
  • LA LUPA di Gabriele Lavia (1996) ruolo: Bruno

Roberto Fuzio è stato da sempre uno dei membri fondamentali del gruppo dei Lautari.

I Lautari sono un gruppo di musica folk nato a Catania negli anni ottanta. Esso ha portato alla ribalta la musica tradizionale siciliana adattandola al gusto moderno.
Il nome del gruppo prende spunto dai lautari, musicisti girovaghi della regione russa della Moldava che portano in giro la loro musica alla gente comune.
Il gruppo originario è costituito da musicisti autodidatti (ad eccezione di uno), che provengono dalla musica di strada e dal piano-chitarra bar; i componenti più giovani, Enrico Luca e Salvo Farruggio, sono recentemente entrati a far parte della band.

  • Giovanni Allegra (contrabbasso, plettri, chitarra e voce), inizia come autodidatta nel piano bar della riviera dei ciclopi e dopo una esperienza nel teatro dialettale. Dopo la costituzione del gruppo è l’autore della maggior parte dei testi delle canzoni dei Lautari.
  • Puccio Castrogiovanni (fisarmonica, plettri, chitarra e voce), è l’unico della formazione originaria ad aver compiuto studi musicali. Discende da una famiglia di artisti e musicisti (il suo bisnonno era Turi Pandolfini, attore caratterista che recitò con Angelo Musco e Totò) ed ha condotto attività con Giovanni Allegra.
  • Roberto Fuzio (chitarra, voce e percussioni), inizia da giovane a suonare la chitarra e come i suoi colleghi ha diverse esperienze teatrali. Conoscitore e studioso di tradizioni popolari siciliane collabora alla scrittura dei testi delle loro canzoni.
  • Salvo Farruggio (batteria e percussioni)
  • Enrico Luca (flauto e sax) ha intrapreso gli studi di flauto presso l’Istituto Musicale “V. Bellini” di Catania, diplomandosi col massimo dei voti. Si è perfezionato con musicisti di chiara fama e ha preso parte a varie rassegne musicali, distinguendosi in vari concorsi nazionali ed internazionali. È stato ospite nelle registrazioni del disco “Mutevoli sensazioni” di Agata Lo Certo e nel disco “Eva Contro Eva” di Carmen Consoli.
  • Daniele Zappalà (Tromba)

Discografia

  • Acqua e sali 1990
  • La casa di Icaro 1993
  • La cantata dei pastori 1994
  • Antrasatta 1997
  • Anima antica 2004
  • Arrè 2007
ALFREDO LONGO
Alfredo Longo è un chitarrista autodidatta, suona la chitarra elettrica e la chitarra classica fingerstyle sia in studio che in ambito Live.

Curriculum cronologico

  • 1985 – primo contatto con la chitarra.
    1991 – prima collaborazione discografica con i Caftua.
  • 1991 – trasferimento a Bologna per studi al DAMS (dipartimento delle arti musica e spettacolo) e poi Filosofia.
  • 1995 – collaborazione con l’artista Carmen Consoli alla registrazione del brano “L’animale” nella compilation “Battiato non Battiato”.
  • 1996 – seconda collaborazione discografica con i Caftua.
  • 1996 – tour con Carmen Consoli (Amore di plastica) concerti a Sonoria (MI) Enzimi (Roma) 1 maggio p.zza S.Giovanni (Roma), Videomusic, Radio Capital etc.
  • 1997 – borsista per un anno al centro internazionale di ricerca e sperimentazione sulla comunicazione del gruppo Benetton, FABRICA diretto da Oliviero Toscani. Realizzazione di musiche per short clips (Mtv, Artè).
  • 1998 – collaborazione con l’artista Brando.
  • 1999 – realizzazione primo disco solista, interamente autoprodotto.
  • 2003 – collaborazione con l’artista Irene Fargo nel singolo “Trappole”.
  • 2003 – collaborazione con l’artista Rosario di Bella;
    collaborazione Live e alle musiche del programma Voyager (Rai2).
  • 2004 – collaborazione con l’artista Gabriella Grasso.
  • 2004 – collaborazione con l’artista Franco Morgia (Beans)
    nell’album “Di più non posso” e in ambito live.
  • 2005 – collaborazione con l’artista Riccardo Maffoni per il singolo “Sole negli occhi”, vincitore Sanremo Giovani.
  • 2005 – collaborazione con l’artista Giovanna D’Angi (sanremo2005) sia live che nel singolo “E ci sarai ancora
    – direzione artistica del Barrique, noto music club catanese (2005-2008).
  • 2006 – collaborazione con l’artista Roberta Giallo, vincitrice della manifestazione Cornetto free music festival.
  • 2006 – collaborazione con l’artista Neja
    intensa attività live e concerto a Tokyo (Giappone).
  • 2007 – parte il progetto Pinkmood, otto musicisti, ballerini, pittori e scenografi rappresentano l’opera “The Wall” dei Pink Floyd (1979) in versione integrale in teatri, piazze, palatenda etc.