Viagrande. Due sindaci per festeggiare la conferma di don Alfio Bonanno

Anche i fuochi d’artificio sono stati accesi domenica sera nel cortile della canonica, per festeggiare la rinomina del sacerdote Alfio Bonanno, 39 anni appena compiuti, a parroco della chiesa madre dedicata a Santa Maria dell’Idria: questa seconda nomina scadrà il 3 settembre del 2018.
La comunità parrocchiale ha allestito tutta una serie di manifestazioni per festeggiare la prosecuzione del parroco Alfio Bonanno in questo delicato compito pastorale, incentrando, naturalmente, la parte più importante delle manifestazioni, nella celebrazione di una Messa solenne, alla quale oltre a mons. Barbaro Scionti e a mons. Maurino Licciardello, protonotario apostolico, e una folla di fedeli, hanno partecipato il sindaco di Viagrande, Vera Cavallaro e Nino Borzì, sindaco di Nicolosi, paese d’origine del parroco Bonanno.
Il paese nel passato ha visto alla guida di questa parrocchia l’allora sacerdote Salvatore Pappalardo, oggi arcivescovo di Siracusa.
Ed intanto, per quanto riguarda i giovani, da sabato prossimo, alle ore 16 sotto la guida di Salvo D’Urso e Rosario Cardillo, inizieranno le attività del “Grande Oratorio” attività che proseguiranno ogni sabato pomeriggio dalle ore 16 alle ore 17,30, tra giochi entusiasmanti, canti e balli, seguendo il fulgido esempio di Don Bosco. Per tanti ragazzi sarà un simpatico momento di aggregazione e di impegno per affrontare temi interessanti e quanto mai attuali.

(font: La Sicilia – Paolo Licciardello, 7 ottobre 2009)