Sapone e fazzolettini nel corredo degli alunni

Lamentele a Viagrande.

Sta suscitando qualche perplessità – per non parlare di mugugni e velate proteste – il «corredo» richiesto ai genitori dei bambini che frequentano una delle cinque sezioni della scuola materna comunale. Ecco il corredo: una carpetta di cartoncino resistente, carta per fotocopie, gomme, temperini, matite nere, scatole di matite colorate e due colori a cera, quadernone, contenitore portamatite (tipo bicchiere).
Sin qui poco da dire, ma la lista continua con un rotolone di carta assorbente, sapone liquido, fazzolettini, il tutto – viene detto a scuola – per rispettare le linee guida impartite dai ministeri della Sanità e della Istruzione in previsione della pandemia della influenza: lavare regolarmente e spesso le mani con acqua e sapone, coprire la bocca e il naso ogni volta che si tossisce con un fazzoletto di carta che poi va gettato nella spazzatura dopo l’uso. E se un bambino dovesse tossire – può capitare – cento volte in una mattinata? Dovrebbe disporre di cento fazzoletti: ma non è – ci si chiede – un’esagerazione?

(font: La Sicilia – Paolo Licciardello, 6 ottobre 2009)