Viagrande. Premio Aquila d'Argento

COMUNE DI VIAGRANDE

Provincia di Catania

Comunicato Stampa

Si è svolta ieri sera, in Piazza San Mauro, la manifestazione più importante del calendario estivo viagrandese, ossia il premio “Aquila d’Argento”, giunto alla sua XXIII edizione. Il premio è stato istituito dall’Amministrazione Comunale di Viagrande per insignire i cittadini o le istituzioni che, distinguendosi per le loro capacità, hanno dato lustro al paese.

L’evento, presentato da Salvo La Rosa con Alessandra D’Antona, ha riscosso un grande successo di pubblico, grazie soprattutto alla presenza di un importante ospite, ossia Paolo Meneguzzi, nome noto nel panorama musicale italiano, per il quale sono giunti numerosissimi fan, anche da oltre lo stretto. Significativo anche l’intervento del tenore Pietro Ballo, al quale è stato conferito un riconoscimento alla carriera con la seguente motivazione: “A un grande artista che ha conquistato il meritato successo solcando i teatri di tutto il mondo e che è stato riconosciuto uno dei maggiori esponenti italiani del repertorio lirico e belcantistico. La sua straordinaria voce ha fatto di lui un grande comunicatore d’arte. Da alcuni anni si dedica anche all’insegnamento, sostenendo i giovani cantanti e tenendo diversi Masterclass in Italia e all’estero. Oggi la lucentezza del suo smalto vocale impreziosisce la storia degli eventi di Viagrande”. Esilarante, infine, la comicità di Giuseppe Castiglia, che ha divertito il pubblico presente con le sue barzellette. Le coreografie sono state affidate alla scuola “Danzamica”.

Quest’anno, hanno ricevuto il Premio “Aquila d’Argento”:

Ingegnere Salvatore Cocina
Motivazione: “A un grande professionista per l’impegno profuso nel coordinare e dirigere con assoluta competenza una struttura che opera nel territorio con grande spirito di altruismo e che con tempestività salva vite umane e porta soccorso. Importante il suo intervento per aver saputo riportare attraverso il dialogo con le istituzioni locali e i cittadini la legalità ed il rispetto delle regole del vivere comune. Viagrande gli riconosce il merito di aver contribuito a preservare e salvaguardare Villa Carcaci Turrisi-Grifeo di Partanna, una residenza riportata in quasi tutti i testi di architettura. Un maestoso palazzo edificato nel 1735 come testimonia la data incisa sullo scalone d’accesso al primo piano dell’edificio, appartenuto originariamente ai baroni Recupero. Nel 1761 fu venduto al duca Don Gaetano Paternò Castello, per passare successivamente, per dote matrimoniale, alla famiglia dei Grifeo di Partanna. Grazie al suo intervento l’edificio di particolare pregio storico è stato messo in sicurezza e i cittadini viagrandesi che hanno a cuore le sorti del proprio territorio potranno presto riappropriarsi di questo bene culturale”.

Maddalena Musumeci
Motivazione: “Ad una campionessa nel cuore e nella mente, ricca di grinta e forza, decisa a vincere, che con grande capacità e determinazione ha compiuto il salto di qualità, conquistando obiettivi sfidanti e valorizzando considerevolmente se stessa. Divenendo la migliore nel campo, conquistando la medaglia d’Oro ai Giochi Olimpici di Atene 2004, è un emblema per i giovani che si accostano alla pallanuoto. Ha dato notevole rappresentatività alla città di Viagrande, la quale oggi le è riconoscente, annoverandola fra i suoi illustri concittadini”.

Associazione Sportiva Copitel Volley Viagrande
Motivazione: “Ad una associazione sportiva che ha saputo far eccellere la qualità del volley viagrandese, infondendo nei giovani il senso della squadra e, quindi, l’apprendimento delle tecniche del gioco e dello stare insieme collaborando nel rispetto delle regole. Essa, formando talenti creativi e forti, ha portato avanti con grandi risultati un progetto dal valore sportivo e sociale, sviluppando l’importanza di un’attività fondamentale nella crescita fisica e morale di bambini e adolescenti, consentendo loro di vivere l’esperienza brillante di uno sport veloce e dinamico, nella condivisione della riuscita, del riconoscimento così importanti per la loro età. Per gli importanti successi conseguiti negli ultimi anni la città di Viagrande gli conferisce il giusto riconoscimento”.

Nell’ambito della stessa manifestazione è stato assegnato anche il Premio “Nello Simili (giunto alla sua XXIV edizione), concorso riservato agli alunni delle terze classi della locale scuola media e fondato in memoria del famoso giornalista viagrandese. I temi che i 38 partecipanti di quest’anno hanno dovuto sviluppare riguardavano il problema dell’immigrazione, l’uso di internet (vantaggi e svantaggi) e le tradizioni del paese.
Di seguito i nomi dei primi tre classificati, ai quali è stata assegnata una borsa di studio:
1) Ndrecaj Elmedin (studente di origine albanese), con un tema sull’immigrazione;
2) Bonaccorso Domenico, anche lui con un tema sull’immigrazione;
3) Privitera Laura, con un tema sull’uso di internet.

Soddisfatti per la buona riuscita dell’evento il Sindaco, dott.ssa Venera Cavallaro, e l’Assessore allo Sport, Turismo e Spettacolo, nonché Vicesindaco, Rosario Cristaldi.

RingraziandoVi anticipatamente per la cortese attenzione, porgo cordiali saluti.

Il portavoce del Sindaco
Dott. Alfio Grasso

Viagrande, 21 agosto 2009

Per informazioni: 347 4494428 – grassoalfio@alice.it