"Forte debolezza", vincitore della 2ª edizione di "State aKorti"

Rigorosamente comico-umoristici i corti finalisti della seconda edizione del festival di cortometraggi “State aKorti”, organizzato da SK Studio e DIBO eventi a Viagrande, nell’agriturismo Villa Di Bella, registrando grande affluenza di pubblico. In dieci a essere ammessi alla serata finale. Ad aggiudicarsi il premio per il miglior cortometraggio il regista Francesco Costantini, di Rimini, con il corto dal titolo “Forte debolezza“, che vede protagonisti Andrea Roncato e Alex Partexano. Divertente e amaro allo stesso tempo, passa dal tema della malattia fisica a quella dello spirito: i due protagonisti sono due uomini impietriti di fronte all’angosciante peso della routine quotidiana, simboleggiata dalle scale che portano verso casa. A Costantini va la somma di 500 euro, questa la motivazione della giuria, presieduta dai registi Giovanna Brogna e Carlo Lo Giudice: “Il corto rende una vicenda paradossale sulla base di un’idea nuova e di una sceneggiatura ben organizzata, alla quale si aggiunge la puntuale interpretazione dei due consumati attori“. Mentre il premio per la migliore colonna sonora è andato al corto dal titolo: “Domenica mi innamoro”, del regista Angelo Mozzillo, di Caserta, scelto perché “Permea l’atmosfera con ironia e leggera poesia“, al quale va la somma di 150 euro. Menzione speciale per il corto di Alessandro Viani, di Catania, in concorso con il corto “Quando ti coagula la mandorla”, che evidenzia la capacità del dialetto siciliano di sintetizzare in una frase o una parola concetti complessi – riscuotendo calorosa accoglienza da parte del pubblico – per l’ironia con cui affronta i termini del dialetto siciliano. Importante il gemellaggio con AperitivoCorto, il primo circuito nazionale di cortometraggi, che inserendo nel circuito i migliori video che hanno partecipato al festival darà loro visibilità sul territorio nazionale. E con Ustation, social network universitario, all’interno del quale in una sezione si potranno votare i corti che hanno partecipato al concorso State aKorti. Nutrita la giuria composta da registi, critici cinematografici e giornalisti, della quale ha fatto parte anche il sindaco di Viagrande, Vera Cavallaro. “Questo festival non poteva che essere di genere comico-umoristico perché organizzato in collaborazione con la SK Studio, studio di registrazione – spiega l’organizzatore Riccardo Di Bella – che nasce dagli Stipsy King, gruppo goliardico demenziale formato da oltre 30 persone”. Buona la qualità dei corti ammessi alla finale di questa edizione. “Abbiamo focalizzato la nostra attenzione sull’idea originale del cortometraggio, cinematograficamente è asciutto, ben fatto, ben costruito”, spiega Carlo Lo Giudice, regista e copresidente di giuria. La serata, presentata con humor da Carla Condorelli e da Giovanni Mignemi, entrambi appartenenti al gruppo musicale degli Stipsy King, sono stati proiettati alcuni video divertenti del gruppo musicale. Ospitata la Fondazione Angelo D’Arrigo, che si muove a fini umanitari, presente con uno stand e alla quale è andato il ricavato della vendita del cd degli Stipsy e di Radio Magma prodotti dalla SkStudio. La serata finale del concorso, anticipato di un mese rispetto alla data annunciata per fine agosto, è stato patrocinato dalla Provincia regionale di Catania, dal Comune e della Pro Loco di Viagrande. All’interno dell’agriturismo inaugurata la mostra personale di pittura di Keko Arena, dal titolo “Women”, dedicata all’universo femminile, che sarà visitabile fino al 3 settembre.

(font: IMG Press – 04 agosto 2009)