Viagrande. Nuovo piano viario: 200 firme per modificare l’ordinanza

Non si spengono le polemiche sul nuovo piano viario entrato in vigore ormai da circa cinque mesi, né le proteste degli abitanti in via Rosario Scuderi, piazza S. Mauro, via Garibaldi, ma anche di residenti in altre strade limitrofe.
In un esposto firmato da 200 cittadini, una sorta di petizione, viene chiesto al sindaco, Vera Cavallaro, di rivedere l’ordinanza, che, istituendo il senso unico istituito sulla via Garibaldi, tra la via Rosario Scuderi e la via Nello Simili, ha dirottato di fatto il flusso veicolare nelle strade del centro storico.
«Intanto – spiega il sindaco Cavallaro – il documento non può chiamarsi petizione, dal momento che non è stato regolarmente formulato. Si tratta, chiaramente, della valutazione personale di alcuni cittadini viagrandesi che, sulla base delle proprie esigenze individuali, trascurano l’evidente beneficio collettivo apportato dal nuovo piano viario al nostro paese. Il centro storico aViagrande non è soltanto piazza San Mauro, ma anche via Garibaldi e se è vero che il traffico veicolare è aumentato nella prima, il flusso di auto non è certamente paragonabile in quanto a intensità a quello che per tanti anni ha caratterizzato il tratto di via Garibaldi all’altezza di villa Mirone Deodato».
Il primo cittadino, comunque, si dichiara disponibile «a incontrare tutti i firmatari, al fine di ascoltare le loro ragioni e di spiegare loro quali motivi hanno spinto l’amministrazione comunale viagrandese ad assumere questa decisione, dopo una lunga serie di attente valutazioni».

(font: La Sicilia – Paolo Licciardello, 29 luglio 2009)