Nuova pavimentazione in piazza S. Biagio. «Serve anche il parere della Sovrintendenza»

Non è di facile soluzione la sostituzione delle mattonelle in cotto siciliano, ritenute non idonee dopo la prima posa, con materiale in pietra lavica nella piazza S. Biagio di Viscalori. La conferma arriva dall’assessore ai Lavori pubblici, Ettore Barbagallo: «L’intenzione di procedere alla sostituzione da parte dell’amministrazione comunale c’è, però i cittadini sappiano che non è facile cambiare un progetto in corso d’opera. Adesso, alla luce di quanto è emerso dopo l’esecuzione della prima tranche dei lavori, abbiamo le motivazioni valide per poter cambiare il cotto siciliano con materiale in pietra lavica. Ma naturalmente deve essere d’accordo anche la Sovrintendenza ai monumenti: stiamo facendo di tutto per raggiungere il nuovo obiettivo, ma ci vogliono i tempi tecnici e burocratici necessari. Non è soltanto questione di costi, ma esistono numerosi passaggi da rispettare. Si perderà tempo? Bene, purché si ottengano risultati positivi sono pronto ad attendere tutto il tempo necessario».

(font: La Sicilia – Paolo Licciardello, 24 maggio 2009)