Quando lo sport rende protagonisti i giovani

Viagrande. Successo della prima «miniolimpiade» che per due giorni ha portato tanti ragazzi in «pista».

Successo di partecipanti alla Prima festa dello sport miniolimpiade di Viagrande: la due giorni di manifestazioni sportive si è conclusa con la premiazione di tutti gli atleti che hanno dato vita alle varie discipline sportive preceduta da un interessante convegno sportivo “No doping-no violenza”. Presenti al convegno il presidente provinciale del Coni, Pippo Crisafulli, il presidente regionale della Fmsi nonché vicepresidente regionale del Coni, Genny La Delfa, il presidente nazionale della Federazione italiana Kung-Fu, Ettore Barbagallo (che è anche assessore comunale a Viagrande). La manifestazione è stata chiusa ufficialmente, a mezzogiorno di domenica dal sindaco del Comune di Viagrande, Vera Cavallaro, e dal vicesindaco e assessore con delega allo Sport e al Turismo Rosario Cristaldi.
Grande soddisfazione ha espresso l’assessore della Provincia Regionale di Catania Daniele Capuana, promotore dell’iniziativa: “Sono davvero felice perché con questa manifestazione sportiva abbiamo centrato l’obiettivo che ci eravamo posti quando abbiamo pensato a questa iniziativa, che doveva avere i giovani come protagonisti e che mi auguro possa ripetersi anche nei prossimi anni”. Sulla stessa lunghezza d’onda anche il sindaco Vera Cavallaro: “Sono veramente soddisfatta – ha detto – perché gli organizzatori tutti si sono dimostrati all’altezza della situazione, lavorando sodo per mesi al fine di far riuscire questa manifestazione nel migliore dei modi, sempre con l’intento di esaltare i veri valori dello sport”.
Sono state due grandi giornate di sport – ha detto l’assessore Cristaldi – Credo che il bilancio di questa iniziativa sia certamente positivo e ciò è stato possibile anche grazie al lavoro di tutta l’amministrazione comunale, ma anche e soprattutto grazie alla disponibilità e ai sacrifici di tutte le società sportive viagrandesi”.

(font: La Sicilia – Paolo Licciardello, 05 maggio 2009)