Viagrande, quel «collegamento» tra le sterpaglie di via Manganelli

Il passaggio pedonale è ormai ostruito.

Della via Manganelli di Viagrande abbiamo già scritto qualche mese fa, raccogliendo le lamentele degli abitanti sullo stato insidioso del suo tracciato a seguito delle piogge invernali. Altri abitanti di Viscalori ci hanno segnalato ora lo stato di abbandono della medesima strada che collega la via Petrone di Viscalori (ricca di recenti insediamenti abitativi) e la via Aldo Moro, quasi all’altezza, della caserma dei carabinieri. Forse è meglio usare il verbo collegare “al passato”, nel senso che, la parte alta di via Manganelli, quella, per intenderci che si incrocia con via Petrone, “era collegata” con la via Aldo Moro. Infatti, 50 metri più a valle dall’incrocio tra le due strade, la vegetazione sul tracciato della strada è talmente fitta, che non è possibile transitarvi nemmeno a piedi. Ed è un vero peccato, poiché tanta gente utilizzava questa strada, percorrendola a piedi, in quanto costituiva una comoda scorciatoia tra Viscalori e via Aldo Moro, dove esistono una serie di esercizi commerciali. Renderla nuovamente percorribile non richiede molto lavoro, né un investimento di grosse somme: basterebbero un paio di giornate di lavoro di un operaio fornito di decespugliatore.
Pertanto giriamo il problema di via Manganelli all’assessore Fabio La Rosa.
In seguito, utilizzando gli oneri di urbanizzazione, potrebbe essere asfaltato il tratto di via Manganelli tuttora in terra battuta; si eviterebbe così il fatidioso problema dello scivolamento a valle della terra che costituisce il fondo naturale della strada stessa.

(font: La Sicilia – Paolo Licciardello, 21 aprile 2009)