Un asilo nido più sicuro

Un progetto per circa 30 mila euro è stato approvato recentemente dalla Giunta municipale di Viagrande per dare un nuovo look all’asilo nido comunale “San Domenico Savio“, costruito sotto l’amministrazione di Vincenzo D’Agata, ultimo sindaco democristiano, deceduto qualche anno fa. Lo stabile, realizzato nelle adiacenze dell’antica villa Pavone, in via Garibaldi, fu inaugurato durante la prima amministrazione guidata dall’avvocato Francesco Corsaro Boccadifuoco, negli anni 1985-1986. Il progetto,proposto dall`assessore alla Pubblica istruzione, Maria Rita Moschetto, è stato inoltrato alla Regione siciliana perchè lo faccia rientrare fra i progetti previsti dal decreto 4025 del 12 novembre 2008 dell’assessorato regionale alla Famiglia, Politiche sociali e Autonomie locali. Il Progetto consta di due parti: una redatta dall’area servizi sociali e culturalidenominata “Il giardino delle fiabe“, che ha come oggetto la fornitura di attrezzature e arredi e l’erogazine di servizi integrativi per un importo di circa 90mila euro. L’altra parte è stata redatta dall’ing. Santi Domina, dell’ufficio tecnico comunale, e ha come oggetto la manutenzione straordinaria, l’adeguamento alle norme di sicurezza, il risparmio energetico e l’abbattimento delle barriere architettoniche per un importo complessivo di 239 mila euro. Responsabile unico del procedimento è stato nominato l’ingegnere Rosario Leotta, anch’egli dell’ufficio tecnico comunale. A carico del bilancio comunale è stata prevista una somma pari al 10% del costo totale del progetto, pari a circa 33mila euro.

(font: La Sicilia – Paolo Licciardello, 06 aprile 2009)