Il Maestro Agatino Scuderi ed il programma della serata

Chitarrista catanese, allievo di Alirio Diaz, si è diplomato in chitarra presso il Conservatorio “N. Piccini” di Bari.
Si è perfezionato in Italia ed in Spagna – frequentando i corsi del Conservatorio Superiore di Musica di Sevilla e quelli del Festival Internacional de Guitarra di Cordoba – con Alirio Diaz, Leo Brouwer, Narciso Yepes, Eliot Fisk. Si è affermato in concorsi nazionali ed internazionali e ha ricevuto riconoscimenti vari per l’attività artistica tra cui:”The Terry Pazmiño Prize” in Ecuador, la “Mencao Honrosa” in Brasile, a seguito di un Recital tenuto nel Conservatorio Souza Lima di San Paolo. E’ membership della “World University Roundtable” della città di Benson, Arizona (USA), ove ha conseguito il Dottorato in Filosofia della Musica.

In seguito al suo debutto al Carnegie Hall di New York è stato scritto: “… il chitarrista siciliano ha rivelato un carisma comunicativo, eleganza ritmo e fluidità. Molto ci ha impressionato la varietà timbrica, la tessitura di colori e la musicalità assolutamente mediterranea. Uso appropriato e sapiente del vibrato egli esprime appieno le sue doti di virtuoso della chitarra” (Guitart). E ancora: la rivista internazionale di musica classica americana “New York Concert Review” scrive “… fluidità e facilità marcata, propensione per il lirismo e introspezione, il rubato usato con eleganza e delicatezza, tecnica, agile e brillante, il bis era assolutamente mozzafiato…
La sua continua ricerca nel campo musicale ed interpretativo è stata apprezzata nelle Master Class da lui tenute, per conto d’importanti Istituzioni e dipartimenti chitarristici di vari Paesi.
La sua intensa carriera concertistica lo ha portato ad esibirsi sia da solista, che con orchestra, nei quattro continenti e nelle città più importanti del mondo come New York, Tokyo, San Paolo, Parigi, Bucarest, Helsinki, Vienna, Varsavia, Zurigo, Bonn, Ginevra, Malaga, Rejkyavik, Francoforte…
Ha tenuto concerti per conto di istituzioni famose e in sale prestigiose quali: The Special Presentation Winners Series in Carnegie Hall di New York, Gendai Guitar Salon in Tokyo, il Teatro di Craiova, Josefstat House in Vienna Sala Concerti del “Palazzo Opatow” di Oliwia, la “Hart Recital Hall” della Greensboro University, “Museo Plakatu” di Varsavia, “Teatro Ateneo Romano” di Bucarest, la “Shea Center for Performing Arts” della William Paterson University, la Nordic House di Rejkyavik, Sala Bach dell’Università di Kiel, Teatro Greco di Siracusa, Sala Ateneo di Bacau, Teatro di Argostoli, Napoleon Museum ad Arenenberg, Sala Concerti del Conservatorio di Malaga. Dante Alighieri Society di Bonn, Istituto Italiano di Cultura di Helsinky, Les Concerts d’etèe au musèe di Ginevra… e con orchestre rinomate quali: la “Oltenia” di Craiova (Romania), la “Fayetteville Synfony Orchestra” (USA), la Filarmonica di Stato di Bacau e con l’Orchestra della Repubblica Moldava, l’orchestra filarmonica di Ploiestj, l’orchestra rumena “Ion Dimitrescu“, l’Orchestra dell’Opera di Craiova, Filarmonica Tirgu Mures. Ha effettuato, inoltre, numerose registrazioni radiofoniche e televisive in molti dei paesi in cui si è esibito ed ha inciso vari CD, ove esegue musiche di Ponce, Tarrega, Barrios, Torroba, Lauro…
La rivista internazionale Guitart gli ha dedicato una lunga intervista come personaggio della chitarra.
E’ professore titolare della cattedra di chitarra classica presso l’Istituto Superiore di Studi Musicali “V. Bellini” di Catania.

PROGRAMMA

Manuel Ponce Preludio, Vals, Estrellita,
Scherzino Mexicano, Marchita El Alma

A. Barrios Mangore’ Aire de Zamba
Danza Paraguaya

F. Moreno Torroba Sonatina: Allegretto, Andante,
Allegro

———

Gentil Montana Suite Colombiana: El Margariteno,
Guabira Viajera, Bambuco,
El Porro

L. Brouwer Elogio della Danza: lento, obstinato

Pezzi Venezuelani
Merengue (R. Riera)
Adios Maripositas (V. Sojo)
Asì como te sone (M. Lopez)
Aire de Jaropo (B. Canonigos)
El Bejuquero (Anonimo)
El Diablo Suelto (H. Fernandez)