Traffico: a giorni le novità

Viagrande. E’ il secondo «step» del nuovo piano viario: fondamentale evitare le «soste selvagge».

Nei prossimi giorni entrerà in vigore l’ordinanza sindacale relativa al secondo «step» del nuovo piano viario. Infatti, a cura del comando della polizia municipale, si sta provvedendo a collocare la necessaria segnaletica verticale ed orizzontale al fine di poter convogliare le direttrici del traffico secondo quanto previsto dal piano viario.
D’altronde, considerando le difficoltà quotidiane che incontrano gli automobilisti nei punti caldi del territorio comunale (vedi via Bellini, Piazza Urna, Piazza Gelsi e via della Regione, tanto per citarne alcuni), il nervosismo generato dagli incolonnamenti e dall’indisciplina di parecchi automobilisti insensibili al rispetto del codice stradale (fenomeno, quest’ultimo, certamente non verificabile soltanto a Viagrande), è bene che l’amministrazione comunale dia un taglio nuovo, netto e ben preciso a tutto ciò che, fino a oggi, si continua a registrare nelle strade di maggiore afflusso veicolare.
Essere più disciplinati e dare una regolata al traffico, in fin dei conti, conviene a tutti. Così come abbiamo avuto modo di scrivere altre volte, questo secondo “step” del nuovo piano viario rivoluzionerebbe il traffico nel centro storico ed esattamente in quel tratto di via Garibaldi, compreso tra via Vittorio Emanuele e via Nello Simili, dove spesso due auto non riescono a transitare contemporaneamente creando «tappi» impenetrabili e bloccando persino autoambulanze in servizio di pronto soccorso come è avvenuto l’altra sera all’angolo con la piazzetta Garibaldi.
Queste le novità più importanti: il traffico pesante proveniente da Zafferana Etnea e diretto a Catania dirottato già alle porte di Viagrande, in contrada «Preula» (in italiano “Pergolato”) lungo la via Dietro Serra, mentre il traffico leggero viene dirottato, per Catania su via Rosario Scuderi, Piazza S. Mauro e via della Regione, trasformando così a senso unico, la via Garibaldi (che poi coincide con la strada provinciale Zafferana- Viagrande- San Giovanni la Punta-Catania), nel tratto compreso tra via Rosario Scuderi e via Nello Simili.
Il nuovo piano viario potrebbe funzionare se si riuscirà ad evitare soste selvagge in via Rosario Scuderi, in Piazza S. Mauro e in via della Regione, che dovrebbero essere costantemente presidiate dalla polizia municipale. Ma tutto ciò sarà possibile, considerato l’esiguo numero di agenti in servizio?

(font: La Sicilia – Paolo Licciardello, 02 febbraio 2009)