Moto = Libertà = Legalità !

Capaci/Isola delle Femmine

23 maggio 2009

23 maggio 1992, ore 17.58, autostrada Trapani-Palermo, una terribile esplosione segna e segnerà in maniera indelebile le coscienze della Sicilia e dei siciliani.

Dopo poco più di un mese dalla nostra richiesta di partecipazione, tanti amici ci hanno contattato e dato la propria disponibilità ed adesione. Dire che siamo semplicemente fieri di questo è veramente riduttivo. La solidarietà, l’umanità ed il grande cuore dei motociclisti è sempre in prima linea e vi prego di accettare questa punta di orgoglio. Noi stiamo lavorando affinchè il 23 maggio 2009 possa rimanere una data indelebile nei nostri ricordi, dietro ad un semplice “io c’ero” si racchiuderà il ricordo di aver fatto qualcosa d’importante. Abbiamo deciso, a seguito della segnalazione di diversi amici, di inserire nel sito dedicato alla manifestazione l’elenco dei motoclub che hanno aderito e che si prodigheranno per la buona riuscita dell’evento.

Per cui vi invitiamo a volerci inviare il logo del vostro motoclub, associazione, portale e altro da inserire nell’apposita pagina web: http://www.motolibertalegalita.it/adesioni-motoclub

Tra le tante segnalazioni e proposte vi segnaliamo quella inoltrataci da Lorenzo di Asiago:

Gìà il titolo dell’iniziativa mi prende parecchio però… come molti purtroppo anch’io (come già scritto sul forum delle MotociclistE) potrò esser presente solo virtualmente, con la forza del pensiero.
E’ qui che si aguzza l’ingegno e nasce l’idea.
E se riuscissimo (parlo a coloro che non potranno fisicamente esserci) a far pervenire a Capaci un segno della nostra presenza “zonale” (non del club ma della località dove abitiamo) tipo una bandierina, un gagliardetto o qualcosa del genere che magari qualche anima disponibile possa cucire assieme per far vedere che non siete soli e ci siamo anche noi?
Sto immaginando una bandiera, composta da tutti coloro che non possono esserci o qualcosa tipo filo del bucato…
Potrei andar fiero di dire ” Io c’ero!” e son sicuro che potremmo essere in tanti a dirlo!
Lorenzo (Asiago-VI)

Ovviamente facciamo anche nostra l’iniziativa e vorremmo rilanciare a tutti voi la seguente proposta:
una staffetta da nord a sud, partendo da Asiago potremmo far percorrere, con un ideale passaggio di mano, le bandiere della legalità, ogni richiedente potrà aggiungere la propria e passarla di mano fino a raggiungere a maggio Capaci. Naturalmente abbiamo bisogno della collaborazione di tutti, per cui vi chiediamo, se siete interessati, a volerci inviare la vostra adesione ed il vostro indirizzo al fine di poter organizzare lo scambio tra i diversi tedofori, inoltre, ognuno potrà scrivere un pensiero che verrà letto in occasione della manifestazione. Il miglior pensiero o frase, scelto dall’associazione Culturalmente, verrà inserito nel monumento a ricordo della manifestazione che verrà, tramite parte dei proventi raccolti, realizzato nel luogo dell’attentato.

Vi informiamo, altresì, che il mensile Mototurismo, già dal prossimo mese di febbraio parlerà dell’evento e che tutta la redazione sarà presente al nostro fianco a Capaci per testimoniare la propria solidarietà.

Tra le tante adesioni “importanti” non possiamo non segnalare quella del comune di Corleone, questo a testimoniare che dietro un “semplice motoraduno” c’è tanta voglia di riscatto ed il desiderio di una terra migliore.

Affinchè l’iniziativa abbia il successo che merita vi preghiamo di aiutarci a diffondere il più possibile l’evento.
Grazie di cuore

Motoexplora team
www.motolibertalegalita.it

tel. 095 7652613 – 393 9479201