Sistema Integrato Viagrandese (S. I. Viagrande)

COMUNE DI VIAGRANDE – ASSESSORATO ALLO SVILUPPO ECONOMICO
 
PROPOSTA-PROGETTO
 
SISTEMA INTEGRATO VIAGRANDESE (S. I. VIAGRANDE)
 
PREMESSA
Una piccola comunità come quella di Viagrande, per sperare in uno sviluppo economico e sociale, confrontandosi con la globalizzazione e con una crisi senza precedenti, deve creare una rete di collegamento tra le realtà operanti nei diversi settori (sistema paese) e convogliare le risorse attraverso un messaggio forte, trainante e caratterizzante.
Dovendo reggere ad una concorrenza oltre i confini territoriali, i soggetti privati, spesso, non possono partecipare autonomamente a numerose iniziative o eventi importanti, mentre, se inseriti in un progetto istituzionale, ne acquisiscono il diritto.
 

OBIETTIVI

  • Partecipare alle occasioni di aggregazione/promozione/finanziamento sovracomunali (Provincia di Catania; Parco dell’Etna; G.A.L; PIT; POR; Consorzi; Distretti; etc.) con un marchio istituzionale di garanzia.
  • Promuovere le varie iniziative ottenendo maggiore visibilità e utilizzando canali di comunicazione di varia natura.
  • Creare un sistema di contatto per collaborazioni e scambi reciproci.
  • Ordinare le varie realtà private e pubbliche per settori, aumentando la capacità di penetrazione sui mercati.
  • Creare le condizioni per definire un elemento caratterizzante con forti connotati di originalità e comunicabilità (prodotto, evento, etc).
 
L’IDEA
Viagrande non ha ancora un elemento forte che lo caratterizza, lo distingue dagli altri comuni e che sia capace di aggregare le varie realtà attorno ad esso (esempi: Bronte e il Pistacchio; Zafferana e l’Ottobrata; Bivona e le Pesche; Modica e la Cioccolata; Agira e le Cassatelle; Sanremo e il Festival; Abano e le Terme; S.G. Rotondo e Padre Pio; Noto e il Barocco; etc.).
Però, nell’attesa di trovarne o crearne uno, possiamo raccogliere i vari soggetti utilizzando un Logo, cioè un elemento grafico con caratteristiche di forte comunicabilità.
Si tratta cioè di creare un contenitore ben evidente dentro il quale inserire ordinatamente le realtà esistenti.
Il contenitore è il Sistema Integrato Viagrandese.
Il nome è S.I.VIAGRANDE.
 
COME FUNZIONA
 

Il Sistema Integrato Viagrandese non è un consorzio (non ha alcuna forma giuridica), è un progetto dell’Assessorato Comunale allo Sviluppo Economico di Viagrande che presta un marchio istituzionale (reso tale attraverso apposita delibera), consentendo la partecipazione gratuita dei privati, singoli o associati, alle iniziative comunali, extra-comunali e sovracomunali, e favorendo le occasioni di aggregazione, informazione e scambio.
Il progetto può prevedere numerose iniziative da definire collegialmente, ad esempio:

  • Un Sito Internet che contiene tutte le realtà partecipanti e le norme che si obbligano di rispettare.
  • Una serie di Depliant Informativi, uno per ogni settore, omologati dalla stessa tipologia grafica. (esempi di settori: turistico, eno-gastronomico, culturale, sportivo, giovanile, sociale, commerciale, artigianale, dei servizi, etc.).
  • Una serie di Tabelle Turistiche Stradali, da posizionare lungo il percorso a maggior flusso veicolare.
  • Una serie di Pannelli Rigidi Promozionali, per fiere, eventi, etc. Dvd con filmati.
  • Uno Sportello per le Imprese/ditte/associazioni, allo scopo di informare sulle opportunità.
  • L’adesione alle iniziative promozionali e/o specifiche degli enti sovracomunali, alle quali
    partecipano i privati inseriti nel progetto.
  • L’utilizzazione di Spazi Promozionali (su tv, riviste, quotidiani, radio, internet, etc).
  • Proposte di valorizzazione dei prodotti tipici. Esempio: ottenere il Presidio Slow Food dei “Pazientini di Viagrande”.
 
La partecipazione all’iniziativa non è un obbligo e non costa nulla. Occorre solo accettare regole condivise e di reciproco rispetto.
I vantaggi, invece, sono molteplici ed evidenti. Ed in gran parte legati alla diffusione del marchio. Più il marchio (caratterizzato da un logo, colori, forme, caratteristiche grafiche, etc) si diffonde all’esterno e meglio è per tutti.
L’iniziativa può partire dalla condivisione della presente scheda, e prosegue con il Concorso per la scelta del miglior progetto grafico.
Ogni consiglio o contributo d’idee alla presente è ben accetto.
 
Ettore Barbagallo
Assessore allo Sviluppo Economico