Capannoni: decisione rinviata

VIAGRANDE. Zona artigianale: lo schema di convenzione per le nuove realizzazioni.

Rinviata, nell’ultimo consiglio comunale, l’approvazione dello schema di convenzione per la realizzazione di uno o più capannoni nella erigenda zona artigianale della quale, in paese, si discute da anni. Il Prg ha collocato la zona D, riservata alla zona artigianale, lungo la via Poio, su due appezzamenti di terreni uguali e fronteggianti, cioè uno a destra ed uno a sinistra in direzione sud. Ci troviamo, grosso modo, nel tratto di via Poio compresa tra via Sciarelle e l’intercomunale via Penninazzo.
La discussione sull’argomento in oggetto è stata piuttosto articolata, nonostante il parere favorevole espresso dalla terza commissione comunale permanente. Il capogruppo dell’opposizione Salvatore Gambino ha suggerito un piano particolareggiato “chiuso”, mentre per altri consiglieri sarebbe opportuno agevolare l’insediamento di artigiani locali senza dover sborsare somme eccessive per gli oneri di urbanizzazione. Il consigliere di maggioranza Carmelo Gatto ha cercato di spiegare all’intero Consiglio come si erano svolti i lavori all’interno della terza commissione che alla fine ha espresso parere favorevole ad unanimità.
In ogni caso perplessità sono sorte sull’iter procedurale da seguire ed il gruppo di opposizione ha chiesto la sospensione temporanea del consiglio comunale per valutare meglio l’argomento.
Al rientro in aula, considerando che non si riusciva a raggiungere un accordo ed al fine di approfondire meglio tutta la problematica, su proposta del consigliere di maggioranza Santo Rapisarda, il consiglio decideva di rinviare l’argomento.
Una piccola annotazione: lo schema di convenzione che doveva essere approvato riguardava una richiesta inoltrata all’amministrazione comunale in data 6 giugno 2007.

(font: La Sicilia – Paolo Licciardello, 31 dicembre 2008)