Platani di traverso sulla Provinciale

Viagrande. Danni causati dalle forti raffiche di vento. Disagi alla circolazione a causa della caduta di due alberi sulla strada per San Giovanni la Punta. Un terzo è stato abbattuto perché pericolante. I vigili urbani alla Provincia: «Le radici sono fradice».

Uno degli alberi abbattuti dalla violenza del ventoLe violente raffiche di vento che hanno flagellato il territorio etneo nella notte tra venerdì e sabato e per buona parte della giornata di ieri, oltre a provocare danni alle tegole dei tetti di molte abitazioni e far volare cartelloni pubblicitari, hanno provocato lo sradicamento di due centenari platani sulla strada provinciale San Giovanni la Punta-Viagrande, mentre un terzo è stato abbattuto, su richiesta dei vigili urbani di Viagrande, perché pericolante e un quarto si è abbattuto sull’abitazione di un privato nel primo tratto di via Alessandro Manzoni.
Uno di questi platani è caduto, nella prima mattinata di ieri, nei pressi dell’hotel Paradiso dell’Etna, in territorio di San Giovanni la Punta: sul posto si è recato il comandante della polizia municipale di Viagrande, Ernesto Pulvirenti, il quale, oltre ad allertare i colleghi puntesi, ha cercato di mettere un po’ di ordine nel traffico veicolare e ha chiesto l’aiuto di un privato, il quale, fornito di motosega, ha segmentato il tronco al fine di sgomberare la carreggiata.
Alle porte di Viagrande, sempre sulla strada provinciale, la violenza del vento ha rotto il tronco di un altro platano, mentre cento metri più avanti un terzo platano pericolante è stato abbattuto su ordine della polizia municipale, al fine di evitare spiacevoli incidenti.
Da notare che in tutti gli interventi la polizia municipale si è avvalsa della collaborazione di cittadini privati, che hanno messo a disposizione anche moderne attrezzature. Per fortuna, nonostante si tratti di una strada a forte intensità veicolare, non si sono verificati danni a persone o autovetture.
Infine, un cavo elettrico è caduto in via Padre Pio, alle pendici del Monte Serra.
Il comandante della polizia municipale Pulvirenti, oltre a comunicare alla Provincia regionale quanto accaduto (si tratta, infatti, di alberi di proprietà della Provincia), ha chiesto un immediato intervento poiché le radici degli alberi sradicati dal vento sono apparse completamente marce. Un fenomeno che potrebbe derivare o dalla vetustà dei maestosi platani o dal fatto che le radici, sono ormai ricoperte completamente di bitume.

(font: La Sicilia – Paolo Licciardello, 23 novembre 2008)