Elementari: il cancello secondario sarà riaperto

Viagrande: la protesta dei genitori degli alunni.

La Scuola Elementare San Giovanni BoscoUn centinaio di genitori degli alunni delle Elementari ha partecipato all’assemblea pubblica tenutasi, mercoledì sera, nella sala auditorium dell’Istituto comprensivo «Verga» di Viagrande, per affrontare e cercare di risolvere le ripercussioni negative riscontrate dall’entrata in vigore del primo “step” del nuovo piano viario che ha modificato la viabilità attorno all’edificio delle Elementari con la conseguente chiusura dei cancelli di accesso all’edificio posti su via della Regione e piazza Chiesa Antica. Successivamente a seguito delle vibrate proteste dei genitori – evidenziatesi dopo il primo giorno di pioggia – il dirigente scolastico decise di rendere accessibile l’ingresso secondario di piazza Chiesa Antica, quello, per intenderci, utilizzato dai volontari della Croce Rossa e dagli insegnanti per posteggiare le loro auto all’interno della palestra ancora incompleta.
L’assemblea pilotata con mano ferma dal dirigente scolastico prof. Giuseppe Trovato, ha visto la partecipazione del sindaco Vera Cavallaro, dell’assessore alla Viabilità Ettore Barbagallo, dall’assessore alla Pubblica istruzione Mariarita Moschetto, del comandante della Polizia municipale dott. Ernesto Pulvirenti e di alcuni consiglieri di maggioranza e di opposizione.
Il dirigente prof. Trovato, in prima battuta, ha mostrato agli astanti tre catenacci e tre pezzi di catena con i quali, nella notte tra martedì e mercoledì, erano stati “serrati” i cancelli di accesso posti sul retro dell’edificio: una sfida alle autorità per farle tornare sui loro passi?
Dal dibattito, durato circa due ore e sviluppatosi in modo abbastanza civile (certo non è mancata qualche “entrata” pesante), in considerazione dei numerosi interventi degli amministratori comunali e di parecchi genitori è emerso un punto importante e inamovibile: la certezza della riapertura definitiva del cancello secondario posto su piazza Chiesa Antica utilissimo in caso di pioggia, concordata tra i responsabili della scuola e gli amministratori comunali. Iniziativa, questa, accolta positivamente dai genitori. L’utilizzazione del portone di accesso principale, richiesta da qualche genitore, in atto è impossibile per motivi di sicurezza: infatti esso è posto a ridosso dello “stop” fra piazza Chiesa Antica e via della Regione. L’assessore Barbagallo ha spiegato, con dovizia di particolari, che non può tornare indietro sul piano viario già in vigore, poiché esso è propedeutico all’entrata in vigore del secondo “step” del piano viario che vedrà accrescere in modo notevole il traffico veicolare su via della Regione e quindi davanti al plesso delle Elementari.

(font: La Sicilia – Paolo Licciardello, 14 novembre 2008)