Rapinatore solitario alle Poste. Bottino misero: 100 euro

Ha fruttato la misera somma di poco meno di 100 euro la rapina messa a segno, ieri mattina, ai danni dell’ufficio postale la cui sede si trova nella trafficatissima via Bellini.
Secondo le informazioni raccolte sul posto a compiere la rapina è stato un giovane armato di taglierino il cui ingresso nella sala dell’ufficio postale, ha generato un fuggi fuggi generale.
Arraffati i pochi euro in cassa in quel momento il rapinatore è fuggito via velocemente, imboccando le stradine che si trovano alle spalle dell’ufficio postale a bordo di una moto, facendo perdere immediatamente le proprie tracce.
Sul posto sono giunti i carabinieri della locale Stazione che hanno raccolto le notizie utili alla identificazione del rapinatore. C’è da dire che questa è la prima rapina consumata in quest’anno ai danni dell’ufficio postale di Viagrande che per alcuni mesi era stato rigorosamente presidiato da un vigilante.
Da qualche tempo la vigilanza era stata tolta e, come si può vedere, i rapinatori che sono sempre in agguato, non perdono tempo per entrare in azione, ben consapevoli che ormai presso gli sportelli, gli impiegati tengono a disposizione pochissimi spiccioli.
L’ufficio postale, per consentire il rituale inventario, è rimasto chiuso al pubblico.

(font: La Sicilia – Paolo Licciardello, 05 novembre 2008)