Auguri Zio Turi

Turi FaroCome poter descrivere in poche parole 87 anni vissuti all’insegna della salvaguardia del proprio paese?
Nessuno… credo… a Viagrande ha mai vissuto così intensamente l’amore per il luogo natìo ed i propri concittadini.
87 anni vissuti intensamente fino ad oggi, e speriamo ancora per altrettanti, senza mai gettare la spugna, senza mai arrendersi agli eventi, sempre pronto a sorreggere il bisognoso e a bacchettare il presuntuoso… un uomo senza paure, tutto d’un pezzo, come ne sono rimasti pochi, un vero patrimonio per la nostra collettività, un uomo che ha già lasciato il segno nella storia viagrandese e che è sempre pronto a raccontarla a chiunque nei minimi particolari e con aneddoti che qualcuno dovrebbe prendersi la briga di riscrivere per tramandarli ai posteri.
Lui, uomo semplice, avrebbe potuto essere uno degli uomini più ricchi di Viagrande… ma ha preferito rimanerlo nell’animo e nello spirito, regalando senza remore il suo impegno ed il suo amore per la causa del proprio paese.
Mi è sembrato quindi doveroso, ancorchè limitativo per quello che meriterebbe, rendergli ufficialmente merito per questo ennesimo traguardo raggiunto, nonchè pubblicare con immenso piacere le parole scritte dai figli che con grande amore lo proteggono e lo salvaguardano per tutti noi.

Non hai motivo di deprimerti per il compleanno, hai un aspetto meraviglioso!
Certo, ai tuoi tempi le cose venivano fatte per durare.
Hai una vitalità meravigliosa, un ottimo aspetto ed una salute di ferro. Non contare i tuoi anni aggiungendo giorni ai giorni ma conta gli amici che il tempo ti ha donato.
Per te, l’augurio che ogni piccola e grande cosa che il tuo cuore desidera possa realizzarsi!
Buon Compleanno.

Auguri Zio Turi… dal profondo del cuore di noi tutti… Auguri!

Mario Macrì

  5 comments for “Auguri Zio Turi

  1. rosalba torrisi
    5 novembre 2008 at 17:07

    I miei ricordi d’infanzia sono legati anche a te caro signor Faro. Con grande affetto e stima ti faccio i più sinceri auguri di Buon Compleanno. Mi farebbe un immenso piacere sapere che il sindaco di Viagrande ti insignisse di un riconoscimento prestigioso: Sindaco onorario di Viagrande.

    Rosalba Torrisi

  2. Daniele Cristaldi
    5 novembre 2008 at 17:51

    La mia prima esperienza diretta con “Turi” l’ho avuta molti anni fa. In piazza Urna, sedevamo, io (17 anni) e Giacomo Bellavia (16 anni), nella panchina rotonda che circonda la ormai (ahimè) morente palma, con i sederi sul poggiatesta e i piedi sul sedile.
    Venne lui, ci guardò malissimo, e ci diede degli “animali”. Non risposi, ma ci rimasi malissimo. Negli anni a seguire, notai che lui era sempre lì, a manifestare il suo sdegno sulle cose negative del paese. Sempre con quel suo modo colorito. E mi sono reso conto che c’è sempre bisogno di gente come lui. A volte, e dico a volte, non puoi semplicemente bussare sulla spalla di una persona per ottenere la sua attenzione. A volte, è necessario dargli una sonora “scoppola”, e solo allora avrai la sua completa attenzione.
    Ci rimasi male, quella volta. Mi sentii offeso. Ma “Turi” aveva ragione. E da quel giorno non mi sono MAI seduto in nessuna panchina (Viagrandese, Catanese o Romana) in quel modo.

    Grazie “Turi”.

    Daniele Cristaldi

  3. anto50
    5 novembre 2008 at 19:37

    Caro zio Turi,
    apprendo del compimento del tuo 87.mo compleanno e con grande gioia ti faccio i miei più calorosi auguri per il traguardo raggiunto. Il mio augurio è quello di mantenerti per tanto tempo ancora con quella vitalità, gioia di vivere e di fare che ti caratterizzano.
    Un affettuoso abbraccio
    Antonello Anzalone

  4. Silvia
    5 novembre 2008 at 21:52

    Finalmente, riesco a connettermi… io ed il computer, lo sa l’amico Mario, siamo “sciarriati”!! Avrei voluto essere la prima a farLe gli auguri ‘zu Turi… come mi ha permesso di chiamarLa affettuosamente. Anch’io come gli altri, e come tanti, avrei svariati ricordi da raccontare e che riportano, immancabilmente, alla Sua persona. Non sono viagrandese di nascita e, pertanto, non si perdono nella notte dei tempi. Ma lo sono nel cuore e lo sono anche grazie a Lei. Davvero! Indelebile il primo incontro quando, con quella galanteria di cui Lei è maestro… quando vuole e quando non parliamo di politica, baciandomi la mano sottolineò che le Sue labbra avevano sfiorato anche la mano di Donna Assunta Almirante. Secondo Lei avrei dovuto sentirmi onorata per questo… Le confesso di esserlo stata anche solo per il fatto che quel baciamano… lo stava facendo Lei!!!
    Auguri di cuore e… ad majora!
    Silvia (Ventimiglia)

  5. C.V.M
    5 novembre 2008 at 22:31

    Tantissimi Auguri Zio Turi… sei grande.
    Un’icona per il nostro paese, chi ti conosce sa che quando c’è qualche palco o una manifestazione fatta bene con tanti fiori e stendardi sicuramente è passato Zio Turi.
    Tantissimi Auguri, lotta sempre per migliorare il tuo ed il nostro paese. Grazie.