L’Aci S. Antonio sbanca Viagrande

AURORA VIAGRANDE 2
ACI SANT’ANTONIO  3

AURORA VIAGRANDE: A. Russo, Gregorio, Pantano (40’ Garrasi), Mammana (75’ La Piana), Caliò, Platania (40’ Suriano), G. Russo, Salvo, Grasso, Sciuto, Virzì. A disp. Bruccheri, Licciardello, Longo, Galiano, Romano. All. Romeo.
ACI SANT’ANTONIO: D’Antone, Castronovo (64’ Calvagno), Fichera, Principato, Maugeri, Bruno, Vasta, Privitera, Gianguzzo (81’ Saitta), Mangano, Scuto (87’ Rizzuto). A disp. S. Russo, Alessandria, Gravagna, Reale. All. Donzuso.
ARBITRO: Iacono di Ragusa.
RETI: 6’ Principato, 40’ Scuto, 45’ e 70’ Sciuto, 55’ Vasta.
NOTE: espulso Grasso dell’Aurora Viagrande al 60’ per doppia ammonizione.

VIAGRANDE. Ci si aspettava una reazione, un’inversione di tendenza, dopo gli ultimi deludenti risultati conseguiti.
L’Aurora Viagrande, invece, cede senza colpo ferire l’intera posta in palio all’Aci Sant’Antonio.
Padroni di casa abulici nella prima mezz’ora di gara, ospiti intraprendenti e determinati. Gli ospiti di Venero Donzuso confermano di attraversare un ottimo momento di forma, l’Aurora Viagrande rimane ultima in classifica e ancora all’asciutto di vittorie in campionato. Nella ripresa i padroni di casa ci mettono il cuore, lottano con ardore ma non riescono ad agguantare il pareggio.
Ospiti che al 6’ realizzano il vantaggio con Principato. Al 30’ Vasta s’incunea in area locale, ma calcia addosso a Russo proteso in uscita. Al 40’, il raddoppio dell’undici ospite. Scuto arpiona la sfera dal limite dell’area e scarica un gran destro che non lascia scampo all’estremo difensore di casa Russo. Vampata d’orgoglio dei ragazzi di Maurizio Romeo che al 45’ grazie ad un bel gol di Sciuto accorciano le distanze. Nel secondo tempo locali più pimpanti ma sempre lenti e distratti in difesa. Al 55’ terza rete ospite ad opera dello scatenato Vasta. Al 70’ Sciuto, il migliore dell’Aurora Viagrande realizza la personale doppietta.
Nel finale netto fallo in are di Fichera ai danni di Suriano, l’arbitro sorvola.
In casa Aurora Viagrande è tempo di correre ai ripari per non compromettere anzi tempo la stagione. Per l’Aci San’Antonio terza vittoria di prestigio dopo quelle ottenute contro Acireale e Trecastagni.

(font: La Sicilia – Andrea Rapisarda, 02 novembre 2008)