Domani sopralluogo per la questione viabilità

L’annoso problema della viabilità all’interno del territorio di Viagrande e gli ingorghi in determinate zone del paese (piazza Urna, incrocio accanto alla chiesa di S. Caterina o nella zona di via Garibaldi-angolo via Simili) è giunto anche sul tavolo della Provincia Regionale di Catania. L’altra sera, mentre il presidente Giuseppe Castiglione si apprestava a tagliare il nastro inaugurale della festa della vendemmia, si è verificato uno di questi ingorghi anche se la causa, stavolta, era dovuta al guasto di un pullman di linea (quello stesso che poi, alle 19,15 rimane spesso bloccato a S. Caterina). All’episodio ha assisto anche il consigliere della Provincia regionale Edmondo Pappalardo il quale ha chiesto al presidente della Provincia un intervento per risolvere il problema. Presto fatto: Edmondo Pappalardo che presiede la quarta commissione permanente della Provincia regionale (Lavori pubblici, trasporti, viabilità e manutenzione), ha già fissato a Viagrande per le ore 13 di domani, un summit di amministratori e tecnici per verificare lo stato dei luoghi e le zone che necessitano di provvedimenti.
L’incontro è stato fissato all’incrocio tra la via Garibaldi, la strada provinciale che congiunge San Giovanni la Punta con Viagrande, e via Aldo Moro, dove è stato realizzata una stele con la Madonna e Gesù Bambino: è un incrocio ad alta intensità di rischio che potrebbe essere eliminato con una rotatoria. Tecnici ed amministratori andranno, successivamente, in piazza Piano Gelsi, altro snodo cruciale per la viabilità, con un quadrivio pericolosissimo che andrebbe sostituito con un’altra rotatoria.
«E’ necessario intanto effettuare dei sopralluoghi e renderci conto dello stato dei luoghi e della fattibilità di ciò che gli amministratori locali richiedono: in una fase successiva progetteremo e finanzieremo gli interventi» ha detto Edmondo Pappalardo.

(font: La Sicilia – Paolo Licciardello, 01 ottobre 2008)