S’inaugura stasera la XVIII festa delle vendemmia

Quando giungono le prime piogge d’autunno e le foglie ingiallite svolazzano per le viuzze del paese, allora è proprio tempo di vendemmia, non di quelle che costituivano una festa per gli abitanti dei paesi dell’hinterland e per i ricchi possidenti terrieri della città (basti ricordare che sino agli anni ’50 furoreggiava la festa dell’uva), ma di ricostruzione della vendemmia e delle sue tradizioni visto che ormai, i bei vigneti, tranne rare eccezioni, hanno ceduto il passo alla cementificazione più o meno selvaggia. A Viagrande la festa della vendemmia è giunta alla sua XVIII edizione e, nel corso degli anni, si è arricchita di altre manifestazioni di contorno tant’è che dura per tre giorni. Curata nei minimi particolari dagli assessorati al Turismo e spettacolo e Sviluppo economico, con la preziosa collaborazione della Pro Loco e sotto l’egida dell’assessorato regionale Agricoltura e foreste, della Provincia regionale e dell’Ente parco dell’Etna, la manifestazione sarà inaugurata stasera (alle 19:00), con la rassegna di artigianato e prodotti tipici in via Capuana e con l’esposizione (all’interno della cantina comunale) di lavori degli artisti viagrandesi iscritti al Cenacolo Culturale «Aniante». In serata concerto musicale a cura dell’Etna Brass. Domani, dalle 18.30, Conviviale a tema «La mostarda d’uva», spiegazione e degustazione dell’antica ricetta, nel palmento della villa comunale. Alle 20, commedia teatrale di E. De Filippo «Non ti pago» per la regia e con Antonello Puglisi.

... suonatore di "bummulu"Domenica, dalle 9, dimostrazione pratica di tiro con l’arco a cura dell’Arco club di Catania. A seguire, dimostrazione della costruzione delle fasce di giunco per i torchi dei palmenti e dei «panari» in vimini per la raccolta dell’uva, utilizzati dai vendemmiatori. Alle 10:00, sfilata dei vendemmiatori accompagnati dai carretti siciliani, canterini e gruppo folkloristico. Alle 12:00 ricostruzione storica dal vivo, all’interno del palmento della «pistatina dell’uva».
Alle 17:00, preparazione della mostarda d’uva secondo l’antica ricetta e degustazione gratuita per tutti i visitatori. In serata, spettacolo di musica e cabaret con la partecipazione di Ruggero Sardo e Massimo Spata.

(font: La Sicilia – Paolo Licciardello, 26 settembre 2008)